1001 libri da leggere prima di diventare grandi

1001 libri da leggere prima di diventare grandi
“Assaggia, mastica, inghiotti e ancora in bocca / prendine e mangia finché il tuo stomaco trabocca”. È il 1918 e con la Grande Guerra in corso l'autore e illustratore australiano Norman Lindsay decide di scrivere The magic pudding, un libro diviso in fette anziché in capitoli che racconta la stralunata storia di Albert - un budino magico che parla, cambia gusto a piacimento e si può mangiare all'infinito - e dei suoi amici, il marinaio Bill, il pinguino Sam e il Koala Bunyp. Esattamente mezzo secolo dopo, col mondo diviso in due dalla Guerra Fredda e i governi occidentali alle prese con la stagione delle rivolte studentesche, esce in Inghilterra The Iron Man: A children story. Col suo gigantesco, goffo, tenero uomo di ferro, Ted Hughes dà vita ad uno dei mostri più riusciti della letteratura per l'infanzia di tutti i tempi. E si potrebbe andare avanti così, aprendo il volume a caso, a spasso per i secoli e i continenti attraverso le 960 pagine di favole, storie, romanzi, racconti, copertine, schede, nomi, date, autori, che compongono l'opera “reference” più completa sulla letteratura per l'infanzia oggi in circolazione...
Un po' la invidio Julia Eccleshare. Non so se l'idea iniziale è venuta proprio a lei, ma avrei dato chissà cosa per curare un volume del genere. Intervistare, consultare, catalogare, schedare, elencare, proporre, escludere, per tirar fuori una lista di 1001 selezionatissimi titoli, un canone di libri per bambini e ragazzi scritti e illustrati negli ultimi tre secoli (in alcuni casi ancora prima). E coordinare il lavoro di una squadra di 74 autori per redigere le 1001 schede. E contattare una trentina di autori - del calibro di Isabel Allende, Eric Carle, Lauren Child, Philip Pullman, per citarne solo alcuni - e convincerli a scrivere la recensione del loro libro preferito. Senza soffermarsi sui limiti ovvi insiti in un'operazione di questo genere (l'arbitrarietà, la soggettività, la mancanza di uniformità, che poi in fondo valgono per qualsiasi tipo di selezione) e seguendo il filo della preziosa prefazione scritta di Quentin Blake, “il pregio principale del libro sta nell'essere una guida, ricca di mappe e spunti e capace di di indirizzare il lettore verso la creazione di percorsi di approfondimento molto personali”. 1001 libri da leggere prima di diventare grandi mette un po' d'ordine nel disorientante caos dell'abbondanza, poi a ciascuno la scelta di seguire i percorsi suggeriti oppure di attraversare il libro nel modo che preferisce. Le possibilità sono virtualmente infinite in questo scrigno di “pepite e pagliuzze dorate” racchiuso in una bella copertina rosso fiammante con tanto di sovracoperta firmata sempre da Blake. Nel progetto grafico dell'interno non c'è posto per il superfluo: tutto è lineare e funzionale alla consultazione. Ci sono cinque sezioni per altrettante fasce di età (0-3; 3-4; 5-7; 8-11; 12+) con l'indicazione colorata anche sulla costa del libro per raggiungerle al volo e avere sempre sott'occhio quella raccomandata. In ogni scheda compare il titolo del libro nell'edizione italiana o, se inedito in Italia (e purtroppo capita piuttosto spesso), il titolo originale con una traduzione “libera”. Seguono l'indicazione della nazionalità e della data di nascita dell'autore e dell'illustratore e i temi principali rintracciabili nel libro. A volte spuntano dalle pagine piccoli box di approfondimento sull'autore, il tema o il genere (i percorsi di approfondimento di cui scrivevamo prima). È come avere a disposizione una mappa del tesoro che conduce ad altre mappe del tesoro. Non si finisce mai di scavare... Certo, l'impronta anglosassone si fa sentire, gli autori britannici e statunitensi la fanno da padrona, e poi non tutte le recensioni arrivano all'eccellenza; ma sono dettagli. Ad Atlante (giovane casa editrice emiliana che a leggere il catalogo si è decisamente specializzata nei titoli “il meglio di”) va il merito di aver tradotto e adattato (con intelligenza) un'opera insostituibile per gli appassionati di letteratura per bambini e ragazzi. Grazie.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER