Astrogatti – Missione Luna

Astrogatti – Missione Luna
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Come tutti i giorni il Presidente degli Stati Uniti è alla sua scrivania a leggere il “Miao della sera” per conoscere le ultime novità del suo Paese. Un momento di tranquillità della sua giornata piena di impegni, accompagnato da un buon caffè. Ma a interrompere quel breve attimo di calma ci sono dei continui blackout causati da una crisi energetica senza precedenti. Non resta che chiamare il Migliore Scienziato del Mondo che qualche tempo prima in realtà aveva mandato un promemoria proprio al Presidente per attirare la sua attenzione sul problema. Purtroppo, si usa più energia di quella che si riesce a produrre e le soluzioni non sono facili da trovare. Se si smettesse di usarla in giorni prestabiliti? Se si usassero solo le batterie? Se si mettessero lampadine e tostapane da parte per sempre? Tutte idee che al Capo degli Stati Uniti non piacciono perché potrebbe perdere l’appoggio di tutti coloro che l’hanno votato. Una sola idea potrebbe salvare capre e cavoli: andare sulla Luna e costruire una centrale a energia solare che possa accumulare i raggi del sole per poi rimandarli sulla Terra. Un’idea pulita e realizzabile. Ci sono solo quattro gatti in grado di portare a termine questo lavoro: gli Astrogatti. Questa delicatissima missione viene, quindi, affidata rispettivamente a Biscotto, Maggiore Miaoser, Pon Pon e Piumino, che pieni di entusiasmo salgono sul loro razzo di nuova generazione per salvare il mondo…

Drew Brockington racconta una storia attuale tutta incentrata sul pericolo più grande in questo momento: la provvigione delle risorse planetarie e l’uso sfrenato che ne stiamo facendo. I quattro eroi (+ 1, considerando lo Scienziato) protagonisti del viaggio lunare riescono a risolvere il problema in modo rocambolesco ma a tutti coloro che saranno accanto ai giovani lettori di questo libro si consiglia di avvicinarli al tema della sostenibilità futura. Il tratto dei disegni è delicato e perfetto per l’età a cui si rivolge. I gatti e il loro mondo felino sembrano adeguatamente e sufficientemente usciti da un quaderno di scuola elementare, proprio per facilitare la lettura dei bambini. Anche i colori non sono mai eccessivi e tendono ai colori freddi, con grande uso di blu e grigi e verdi (lo spazio è giustamente nero, come deve essere). Il linguaggio però è opera di un adulto che se pur dimostra di avere dimestichezza con ciò che affascina il lettore infantile (lo spazio, soprattutto, con i suoi razzi, pianeti, satelliti e, in questo caso, scatolette di tonno) sopravvaluta forse la conoscenza di termini che sono sicuramente da scoprire e cercare in un vocabolario insieme ai propri genitori. Gli Astrogatti hanno al loro attivo diverse avventure in America e questo non è che il primo capitolo tradotto in Italia delle loro scorribande spaziali.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER