Caterina Certezza

Caterina Certezza
Caterina insegna danza in una scuola di New York. Oggi lavora con la figlia, e osserva le sue piccole allieve fare quello che lei faceva tanti anni prima: cominciare a muovere i primi passi da ballerina e – ma solo qualcuna – per farlo, togliersi gli occhiali. “Non mi dà nessun fastidio ballare senza occhiali”, dice Caterina al papà dopo la sua prima lezione. Entrambi amano, ogni tanto, toglierseli per non vedere più la realtà così com'è, a dispetto delle prediche e delle previsioni di catastrofe che il socio del papà continua a snocciolare. “Casterani e Certezza Esp. Trasp.” dice l'insegna sul negozio del padre, ma che lavoro faccia esattamente lei non lo sa. Certezza è il loro cognome: molto più complicato in origine, pieno di “tz” e di “dza”, residuo di una vita precedente. Per il momento vivono a Parigi, in attesa di poter raggiungere, in America, la mamma. Sono tante le cose che amano fare assieme: stare a lungo immobili sulla bilancia, aggiustare statuine a forma di ballerina, ignorare le declamazioni di Monsieur Casterani e le sue lezioni di ortografia, andare a un cocktail party dagli Ancorena, affrontare ogni nuova giornata al motto di “A noi due, signora Vita!”.
La danza è solo un pretesto, questa è la storia di una bambina e di suo padre, o forse un vero e proprio ritratto sentimentale di un papà; pochissimi gli altri personaggi, tutti molto caratterizzati (Monsieur Casterani, la maestra di danza Madame Dismailova) ognuno ha più vite e più storie tra cui scegliere il proprio presente, un po' come Caterina quando mette o, più spesso, toglie gli occhiali. Le illustrazioni, a volte colorate a volte appena schizzate, accompagnano le parole con il colore e giochi di rimandi interni assolutamente in linea con la grande concisione e coerenza interna del testo. Se Sempé è ormai un veterano della letteratura per ragazzi, e qui lo dimostra, altrettanto non si può dire per Patrick Modiano, ma questa inesperienza è solo la garanzia di una scrittura che non è affatto puro mestiere ma narrazione vivida e vera.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER