Chi sono io?

Chi sono io?
Un piccolo camaleonte vede la luce un giorno in una bellissima foresta e, subito affascinato da quanto lo circonda, decide di cimentarsi in una coraggiosa esplorazione. Inizia così un viaggio solitario e curioso. ‘Chi sono io?’ è la domanda che ingenuamente il piccolo rivolge a tutti gli animali cui gli capita di imbattersi ammirato, un ‘non ne ho idea’ è tuttavia la risposta ricorrente che riceve purtroppo da ognuno di essi. Un po’ rattristato dalle risposte e turbato dalle esaltazioni che ogni animale fa delle proprie qualità, è sull’orlo di cacciarsi in guai seri fino a quando non giunge provvidamente la mamma, che lo trova dopo tante ricerche e lo riporta in salvo nella casa accanto a tutti i suoi nuovi fratellini.
Diversità e uguaglianza raccontate con delicatezza da Gervase Phinn, attraverso parole e temi indovinati che arrivano dritti al cuore dei bambini più piccoli. A corredo del testo le illustrazioni Tony Ross, notissimo autore inglese della serie Storie di una Principessina (edita in Italia da Lapis), con la piccola bimba volitiva e viziata protagonista di tante storie. Qui Ross disegna illustrazioni con un tocco semplificato e acquarellato, a ricreare con tenerezza il candore e lo stupore del piccolo camaleonte, il suo sguardo verso gli animali immensi e sbruffoni che incontra sul proprio cammino. Dedicato ai lettori della prima scuola dell’infanzia, il libro con le sue pagine colorate accompagna i bambini affiancati nella lettura da una mamma o un adulto nel delicato tema della scoperta dell’identità. È un piccolo viaggio quello del piccolo camaleonte alla ricerca di sé, tra gli incontri e pericoli che costellano l’esplorazione e la presa di consapevolezza di ogni percorso di crescita. Tanti sono gli animali che affollano il cammino del piccolo animale, giraffe, ghepardi, elefanti, rinoceronti, scimmie, tutti grandi e pronti a vantare le proprie doti e le qualità che li fanno essere i “più” della savana: grandi, lunghi, veloci, forti, intelligenti. L’arrivo della mamma preoccupata che ritrova il suo cucciolo riporta però il piccolo nella dimensione cui appartiene e gli regala l’identità che lo rassicura e lo fa sentire finalmente protetto e forte fra i propri simili.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER