Concerto

Concerto

Un gatto di casa, ma non un gatto qualunque. Questo gatto ha una passione inconsueta, per un felino: la musica. E ha la fortuna di vivere in una casa di musicisti: il papà di Riccardo suona la chitarra, la mamma batte il tempo sul tamburello e Riccardo suona il violino. Anche al di fuori della famiglia sono tanti gli amici musicisti. Tra istinti tipici del predatore ed esercitazioni alla tastiera, un giorno arriva la sorpresa inaspettata del pianoforte e il gatto di casa si esercita a diventare un vero musicista. È proprio all’inseguimento di un topo, però, in uno di quei giorni in cui prevale in lui l’istinto feroce del che il gatto deve l’ispirazione per quell’idea grandiosa del concerto a cielo aperto...

Autore dei testi e dei disegni di Concerto è Matteo Gubellini, pluripremiato illustratore di albi pubblicati in Italia e all’estero. Scrittore, illustratore e musicista, in questo albo unisce le sue tre passioni. Per la storia del gatto musicista, che dalla casa editrice, la Curci, apprendiamo chiamarsi Manrico, utilizza tecniche miste, dai gessetti agli acrilici, dagli acquerelli ai carboncini, lui che, in un’intervista a Mangialibri, dichiarava di non avere questa abitudine. Ecco 12 tavole a doppia pagina fatte di toni densi e segni pieni. In tutte, tranne nella prima, compaiono strumenti, suonati o appoggiati da qualche parte. In un libro che esalta l’importanza della musica, vissuta attraverso la passione dal protagonista oltre che quella dell’autore, dispiace cogliere qualche clamoroso errore nella rappresentazione della gestualità e della posizione degli strumenti: violini e chitarre sono suonati forse da mancini, ma tromba e flauto suonati al contrario risultano francamente inverosimili.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER