Domani farà bello

Autore: 
Traduzione di: 
Articolo di: 

Il cucciolo di orso polare e la sua mamma devono fare grande attenzione, una tempesta è in arrivo e nell’Artide le tempeste fanno paura, si alternano al sole, a momenti belli e a quelli brutti… Ma ormai trovare protezione è sempre più difficile, c’è troppa acqua e sempre meno ghiaccio, e il pericolo è sempre in agguato. Come quando la banchisa si rompe e il piccolo cucciolo cade su una lastra di ghiaccio lontano dalla sua mamma rimasta lontana sulla banchisa. Ma “un bravo orsetto conosce la pazienza. Sa che il sole tornerà”. Così il piccolo aspetta che passi tutto e che torni il sole, per trovare il coraggio e iniziare il lungo viaggio col cuore che batte forte nelle acque fredde, e andrà avanti, sempre avanti, senza fermarsi mai…

Al catalogo della casa editrice milanese L’Ippocampo, in linea con la cifra elegante che la caratterizza, si aggiunge questo albo della giovane autrice inglese Rosie Eve. Il libro affronta il difficile tema dei cambiamenti climatici e della pericolosa deriva verso la quale stiamo rischiando di portare il nostro pianeta fino a quando non si presterà attenzione urgente all’ambiente e al suo veloce degrado. La storia del piccolo orsacchiotto fa immedesimare i bambini e li aiuta a capire quanto possa essere necessario portare rispetto per la natura e per ogni essere vivente che vi abita come noi. Il tema del viaggio iniziatico, in cui il piccolo orsetto coraggioso rimane solo ad affrontare le difficoltà della sua sopravvivenza alla ricerca della mamma perduta, lascia il testimone nella seconda parte a quello della tematica ambientale, mostrando un’Artide irriconoscibile e irrimediabilmente disciolta, in cui il clima estremo ha rotto ogni equilibrio e nulla ormai si presenta più idoneo alla vita se non per pochissime specie. Un mondo distrutto e abitabile solo dagli orsi mostra una visione quasi distopica, con città ormai definitivamente sommerse dall’immensa quantità di acqua risultato dello scioglimento dei ghiacci e dell’innalzamento del livello dei mari. Uno spunto di riflessione che il libro allarga anche a immagini con riferimenti e suggestioni più complesse e articolate, apprezzabili forse maggiormente da bambini più grandi. Uno scenario angosciante dove tuttavia non manca mai da parte dell’autrice una nota di positività e speranza: un tocco di serenità e fiducia chiude il volume, perché “un bravo orsetto sa che il suo compito è proteggere il mondo nel quale è nato”!



 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER