Erbasecca e Volaqui

Erbasecca e Volaqui

In una campagna assolata e morbida abita Volaviadaqui, un colorato spaventapasseri. Un giorno un passero si nasconde tra le pieghe del suo mantello per mettersi in salvo dalla brama di una poiana che lo insegue. Volaviadiqui accetta di buongrado di tenere al sicuro il nuovo piccolo amico e da quel giorno sempre nuovi uccelli iniziano a scegliere le sue braccia per riposare, il suo mantello per nascondersi o le sue spalle anche solo per far due chiacchiere tanto che il suo nome diventa in breve tempo Volaqui. Volaqui aveva un desiderio, nascosto nel cuore, quello di potersi muovere e lo condivide con la cicala Cicabella che gli svela il segreto per veder avverato il suo sogno. Seguendo le istruzioni dell’insetto il fantoccio si ritrova due gambe nuove di zecca ed inizia felice la sua nuova vita. Passeggiando per la campagna incontra Erbasecca una scaccia-uccellini come lui e tra i due sboccia una tenera amicizia. Questo è solo l’inizio di una strada che li vedrà uniti per molte avventure.

Delicato e sognante questo piccolo libro, romantico, pieno di poesia e ben illustrato che ci prende per mano e ci conduce alla scoperta di un luogo fantastico, forse, o più reale di quanto possiamo immaginare. Un luogo dove i desideri prendono forma, dove la fiducia gioca un ruolo fondamentale e dove una buona stella può anche avverare i desideri del cuore. Ci sono i bambini, i giochi, le paure, le aspettative; c’ è l’amicizia, la complicità, la magia e i sortilegi. C’è danza musica e poesia, e se non credete che simili cose possano essere incastrate tra le poche pagine di questa storia, allora non crederete neppure che bisogna far attenzione alle bolle di sapone che sfuggono tra le righe e questo a dirla tutta è un vero peccato…



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER