Gatto grande, gatto piccolo

Gatto grande, gatto piccolo
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Un grosso gatto bianco vive in casa: mangia nella ciotola, gioca con un gomitolo di lana, si lecca per pulirsi, insomma tutte quelle cose che fanno i gatti che vivono in casa. Il gatto grande non ha altri compagni gatti con cui giocare, fin quando, un giorno, arriva in quella casa un altro gatto: nero e molto più piccolo di lui. Gatto grande insegna a gatto piccolo dove mangiare, dove bere, dove fare la cacca e la pipì. E il gatto piccolo diventa sempre più grande, fino a superare il gatto grande: ora il gatto bianco è grande e il gatto nero è ancora più grande. I due gatti vivono in una casa di città, ma hanno sempre tanto da fare: insieme giocano, esplorano e si arrampicano e poi duellano e si riposano. Stanno sempre insieme e così passano gli anni. Il gatto bianco diventa sempre più vecchio e un bel giorno se ne va e non torna più. Tutta la famiglia passa un periodo difficile. E il gatto nero sembra inconsolabile. Fin quando, un giorno, arriva in quella casa un altro gatto: bianco e molto più piccolo di lui...

Elisha Cooper è un autore per bambini e ragazzi – ma anche per adulti ‒ che in Italia ha pubblicato solo Gatto grande, gatto piccolo, ma negli Stati Uniti è conosciuto per diversi libri, tra cui Beach, che nel 2006 ha vinto il premio Original Art della Society of Illustrators di New York, o Dance!, miglior libro illustrato per bambini del 2001 secondo il “New York Times”. Gatto grande, gatto piccolo racconta una storia ciclica, accompagnata da poche parole e da figure in bianco e nero che si ripetono, a sottolinearne l’andamento circolare: all’inizio della storia il gatto grande è bianco, alla fine è nero e chissà quante volte ancora si ripeterà - forse all’infinito, lascia intendere l’autore. Il racconto, nella sua semplicità, riesce a trasmettere, in modo quasi rassicurante, la pienezza della vita e la naturalezza della morte, in modo efficace e potente. Per tutti quei bambini che hanno avuto l’esperienza di perdere un animale domestico, questa storia sarà consolatoria, acquisirà un valore quasi terapeutico.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER