Girls who code – Pronte per il talent show

Girls who code – Pronte per il talent show
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

A scuola è tempo di talent show! E quale occasione migliore per quegli studenti che vogliono mettersi in gioco e far vedere di cosa sono capaci? Anche Erin e le sue amiche non vedono l'ora di parteciparvi e sono impegnate a realizzare il proprio spettacolo: Maya sta lavorando alla sua linea di moda, Leila al suo robot, Erin ha deciso di rispolverare un balletto molto particolare. Ma Creativi in scena quest'anno vuole fare le cose in grande e il club di coding avrà una parte molto importante, quella di creare un'applicazione che permetterà agli studenti di votare il video più bello ed accedere così allo spettacolo finale. Una bella sfida per le amiche del club, che non vedono l'ora di mettersi al lavoro, sopravvalutando però la mole di impegni che inevitabilmente si accumula; così tra impegni personali e di gruppo il tempo è sempre di meno e la tensione tra le amiche aumenta sempre di più. Per Erin è ancora più difficile perché nasconde un segreto che non ha mai rivelato a nessuno: soffre di attacchi di panico e questo la porta a ritirarsi improvvisamente dal talent show, lasciando senza parole le amiche…

Reshma Saujani oltre ad essere la prima donna americana di origine sud-asiatica candidata al Congresso, è anche la fondatrice di Girls who code, un movimento che vuole aiutare le ragazze dalle scuole secondarie in poi a fare “coding”, cioè a dire a un computer cosa deve fare dandogli le istruzioni in un linguaggio che lo strumento possa comprendere. Pronte per il talent show è il quarto appuntamento che vede come protagoniste cinque amiche che si sono conosciute proprio durante un corso di coding. Questa nuova avventura è raccontata da Michelle Schusterman, affermata autrice per ragazzi americana che ha pubblicato molti romanzi utilizzando spesso degli pseudonimi; all’interno del racconto vengono spiegate alcune basi della programmazione, e al posto delle illustrazioni ci sono le chat che abitualmente le protagoniste usano per comunicare. Il coding è un po’ la metafora della crescita o, come in questo caso, dell'amicizia: è un linguaggio che necessita di pazienza, impegno, organizzazione e un pizzico di coraggio, non sempre va’ come previsto (o programmato) ma il risultato può essere una bella sorpresa e, a volte, meglio del previsto. L'importante è volersi fidare, di se stessi e delle amiche.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER