Il cane e la luna

Il cane e la luna
Circo di Parigi, inizio del secolo scorso. Gli spettatori assiepano gli spalti, che lo spettacolo abbia inizio! Ci sono i clown, i ballerini e c’è pure un cane giocoliere che si muove sopra a una palla. La gente ride divertita, anche i bambini. Il cane tiene lo sguardo sempre rivolto a lei, la luna in cartapesta appesa nel tendone, ma non è sguardo qualsiasi, si tratta di uno sguardo d’amore. “Come sei bella, luna” le dice. Al termine dello spettacolo, tutti se ne vanno ma il cane rimane lì, ad adorare l’oggetto del suo amore, fino ad addormentarsi. Il giorno dopo si smonta il tendone perché il circo deve cambiare città e nel trambusto dei lavori la luna cade a terra e si rovina. Il direttore del circo decide allora di disfarsene, visto che è vecchia e ormai inservibile; è a quel punto che il cane scappa portandosi dietro la luna in un carretto. Il tempo cambia, piove, tira un forte vento, non c’è niente da mangiare, il cane e la luna vagano tristi per le strade della città. Ed ecco comparire un bambino che alla vista del piccolo cane solo e infreddolito, decide di caricarlo sul carretto e di portarlo a casa sua. E la luna? Anche per lei ci sarà una seconda possibilità...

Una storia d’amore. Il primo amore. Un albo illustrato con illustrazioni potenti che riescono a trasmettere perfettamente le emozioni di chi ama, con l’utilizzo di poche, distillate parole. I colori predominanti sono il nero e il grigio; l’unico tocco di colore è il rosso del cappello indossato dal cane e un paio di palloncini appesi al carrettino. La giovane autrice,alla sua opera prima, è appassionata di cinema e di fotografia in bianco e nero, e decide di raccontare questa dolce e commovente storia d’amore quasi fosse un film muto, con minuzia di particolari e di dettagli, utilizzando matite colorate e grafite. Pare che la casa editrice, orecchio acerbo, nel ricevere le tavole di questo libro, ne sia rimasta immediatamente conquistata. Anche in questo caso una storia d’amore, con colpo di fulmine. Un plauso comunquea chi continua a pubblicare libri di questo tipo, silent e semisilent book (come in questo caso) , libri ufo anche per chi opera nel settore. Libri che raccontano molte cose utilizzando soprattutto le immagini, che sembrano rivolti ad un pubblico di ragazzi più che di piccoli lettori, libri che in realtà sono per tutti...

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER