Il libro esplosivo

Il libro esplosivo
Autore: 
Traduzione di: 
Articolo di: 
Si sa, i figli dei portieri sono dei perdigiorno. E Fritz non fa eccezione. Quando il tempo non vuole saperne di passare, il condominio diventa una miniera di giochi, e quale posto migliore della cantina per cominciarne uno. Fritz ci trova un razzo, lo accende e… bum! Il razzo schizza verso l’alto e trapassa ad uno ad uno tutti e ventuno i piani del grattacielo. Sconquassa la tavola apparecchiata degli Steiner, fa volare il parrucchino di nonno Hopp, mette in fuga un ladro, perfora il quotidiano che Hollie Pease è intento a leggere, non risparmia la sveglia di Danby, il medico condotto, … finché il bidone di ghiaccio e panna dell’ultimo piano non ferma la sua corsa, e quella del libro…
I libri per bambini di Peter Newell – celebre disegnatore americano di epoca vittoriana – spesso ruotano attorno ad un’idea centrale e fanno sfoggio di tecniche grafiche e tipografiche che diverranno popolari molti anni dopo (orecchio acerbo ha già dato alle stampe Il libro sbilenco di Newell e si appresta a pubblicare gli altri quattro). Il razzo, protagonista de Il libro esplosivo, non si limita a sforacchiare pavimenti e soffitti, a fare le spese della bravata di Fritz sono anche le pagine che contengono la storia che hanno tutte un buco vero (ovale, per ragioni di prospettiva) in corrispondenza di quello di uscita del razzo. Lo schema si ripete ad ogni svolta: a sinistra l’indicazione del piano dello palazzo e le due quartine di commento a rima alternata (“Carrie Cook ama i romanzi/benché il canto non disprezzi,/sfreccia il razzo e tira innanzi/ma il fonografo fa a pezzi”), a destra l’illustrazione, alternativamente nei toni arancio, giallo, verde o ciano. Per il lettore di oggi è come fare un viaggio indietro nel tempo (di un secolo abbondante) e spiare le scene di vita quotidiana raffigurate nelle tavole, però al ritmo vorticoso della fulminea ascesa del razzo che si lascia dietro, nella sua scia di distruzione, anche le facce sconcertate o atterrite degli abitanti del condominio. Il libro è anche un museo di oggetti di altri tempi: di spropositati cappelli in grandi scatole di cartone a strisce, di fonografi, di macchine da scrivere e di trenini elettrici per marmocchi coi pantaloni alla zuava. Ma non abbiamo a che fare con un pezzo di bravura buono soltanto per i nostalgici del tempo che fu o per i palati fini dell’arte grafica (orecchio acerbo è diventato un marchio di fabbrica per la cura, anche questa d’altri tempi, con cui realizza le sue edizioni). Il libro esplosivo sprigiona freschezza e divertimento “ad alta velocità”, in un susseguirsi di invenzioni in grado di calamitare l’attenzione di chiunque. Peter Newell era un artista di enorme talento che ha reso l’arte del suo disegno, colta e popolare insieme, una fonte inesauribile per liberare l’immaginazione dei bambini di ogni età.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER