Il Regno Segreto - Il Palazzo Incantato

L’incantevole paesino di Honeyvale, circondato da colline verdi, è davvero il luogo ideale per crescere. Pur essendo molto diverse una dall’altra, la timida Summer Hammond, l’estroversa Jasmine Smith e la simpatica pasticciona Ellie MacDonald sono unite come sorelle. Reduci dal grande successo di una vendita di beneficienza che hanno organizzato a scuola, le tre ragazzine decidono di passare un pomeriggio assieme a casa di Summer. C’è da fare merenda, da chiacchierare ma soprattutto da scoprire cos’è il misterioso scrigno di legno incrostato di polvere che hanno trovato a scuola e di cui persino la maestra, mrs. Benson, sembra ignorare la provenienza. Sotto allo spesso strato di sporcizia che lo ricopre, lo scrigno è intarsiato di figure affascinanti (fate, unicorni e altre strane creature) e ha sul coperchio gemme simili a smeraldi che incorniciano uno specchio. Sulla superficie di cristallo appare all’improvviso una scritta, una sorta di indovinello…
Una porta dimensionale nascosta in un antico scrigno: ecco come le tre ragazzine protagoniste (assai stereotipate, peraltro) della saga de Il Regno Segreto giungono in una landa magica, popolata di esseri da fiaba che vivono sereni e felici in paesaggi dai colori sgargianti. Un reame che però ora è oppresso dalla malvagità di Regina Perfidia, sorella di Re Felice, che ha lanciato una serie di incantesimi (“fulmini”): a combattere gli effetti nefasti di ognuno di essi è dedicato ognuno degli episodi della saga, raccolti in volumetti tascabili illustrati in bianco e nero. Il linguaggio è piatto, la fantasia latita, tutto – ma proprio tutto – sa di già visto.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER