Il segreto del Signor L.

Il segreto del Signor L.
Il signor Luigi ha un piccolo negozio di esche per la pesca. È il negozio migliore della città per gli appassionati di quell'attività, che non sono molti, ma bastano. Spesso anche alcuni bambini entrano a vedere le esche, così piene di colori e di tutte le dimensioni, per catturare anche i pesci più riluttanti a farsi beccare. C'è di più: nel retrobottega, il signor Luigi nasconde un segreto. In un grande frigo rosso sono conservati in piccole scatoline tanti insetti addormentati, esche pronte per i clienti affezionati. Un giorno, il proprietario della bottega decide di andare a pescare, ma si dimentica il frigo aperto: al suo ritorno, sollevata la saracinesca, si sparge per la città una lunga scia colorata di farfalle. Da quel giorno, il signor L. vende solo esche colorate di plastica, ma continua ad aprire il frigo, di tanto in tanto: sono entrambi modi per rendere un po' più felici le persone.
La storia, per come è strutturata, risulta più funzionale alla lettura con un adulto, piuttosto che alla lettura spontanea, per i bambini più piccoli almeno: prima di iniziare a intuire che il signor L. ha un segreto, passiamo per una descrizione dell'attività del negozio che dura appena più del consentito. Per i bambini un po' più grandi, invece, sarà un'ottima sfida, sempre che non decidano che sono grandi per gli illustrati (è davvero possibile esserlo?) o che sono troppo impegnati per i libri in generale (vale la stessa domanda di prima). La vera forza di questo albo è nei disegni: Marina Marcolin, artista vicentina e insegnante di tecnica e illustrazione all'acquerello, mette in campo tutte le sue capacità, con illustrazioni realistiche dalle sfumature delicate e dai colori naturali, che esaltano in modo particolare la resa straordinaria degli insetti che colorano la piccola città. Il frigorifero è un elemento di forte stacco e risalta su tutto il resto: in fondo, è lui a custodire il segreto del signor L., è da lui che si sprigiona quella che sembra una magia ma che in realtà è semplicemente un evento straordinario, di quelli che ogni tanto nella vita succedono davvero.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER