Infinity Drake - Operazione Città Proibita

Infinity Drake - Operazione Città Proibita

È appena scoccata la mezzanotte e a Hook Hall, cuore pulsante dell’Inghilterra in cui si annida il quartier generale del segretissimo R&M (Comitato globale non-governativo di reazione alla Minaccia), Finn Drake si chiede per quanto ancora resterà alto 9 millimetri. Un granello di polvere, una formica, un lillipuziano atterrato per sbaglio su un pianeta di giganti, è così che si sente da quando durante l’Operazione Scarlatti è stato miniaturizzato insieme a Stubbs, Kelly e Delta. Da quel giorno Infinity non fa che sognare il momento in cui tornerà un dodicenne come tutti gli altri, che ha da lagnarsi solo perché non ama la scuola o ha litigato col compagno di banco. Ma la sua vita non è esattamente come quella dei suoi coetanei, e non soltanto perché misura meno di un pollice: lo zio Al è uno scienziato e sta cercando di invertire la trasformazione, un super cattivo di nome Kaparis che ha già sconfitto una volta è pronto a vendicarsi e mettere in atto un folle piano di conquista del mondo, e forse sulla morte di suo padre in un misterioso incidente qualcuno ha mentito…

Seconda mirabolante avventura del minuscolo (ma solo in altezza) Finn Drake, figlio di uno scienziato forse troppo geniale, e al centro delle smanie conquistatrici di un Doctor No chiuso in un polmone d’acciaio, che adesso tiene sotto scacco oltre ai potenti del mondo l’imperturbabile nonna Allenby. Brillante, imprevedibile e popolato da microscopici robottini alla riscossa, il viaggio nella super-tecnologica Città Proibita di Shangai si rivela un’esplosione di emozioni e colpi di scena. Oltre a Finn sono coinvolti i compagni di (dis)avventure di sempre, l’inossidabile ingegnere Stubbs dalle mille risorse, il capitano Kelly delle Forze Aeree Speciali e la pilota Delta che ormai è quasi una sorella maggiore. Squadra vincente non si cambia e così ha fatto Jhon McNally, cucendo addosso al suo giovane protagonista un’esaltante missione, segreta come ogni operazione della R&M e irta di pericoli. Non è sempre facile stare dietro al linguaggio scientifico nonostante le utili note a margine, ma questo passa in secondo piano rispetto all’azione coinvolgente e alle rocambolesche peripezie di Finn e i suoi amici. La scrittura scorrevole e il ritmo incalzante tenuti da McNally rendono la lettura un piacevole intrattenimento non solo per gli under 14. Trama avvincente e personaggi credibili si rivelano ancora una volta ingredienti vincenti.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER