Insieme amici

Insieme amici
Un punto, Rosso, timido e silenzioso, solitario ed annoiato. Una linea, Azzurra, elegante, giocherellona e alla ricerca di cose nuove da scoprire. Un giorno i due si incontrano e Azzurra inizia a muoversi creando diverse dinamiche e assumendo svariate forme: si tramuta dapprima in una linea mista, poi il movimento si fa a scatti e diventa spezzata, disegna un recinto aperto con una serie di curve mozzafiato e ancora danza e danza fino ad esibirsi in un intreccio che lascia Rosso incantato. Il moto di Azzurra è talmente scomposto e a tratti folle da diventare una sorta di girotondo, che la tramuta in un bel cerchio. Dietro suggerimento di Rosso, sempre più a suo agio in compagnia di  Azzurra, la linea diventa un triangolo, poi un quadrato, infine fa la verticale ma esce dal foglio e poi ritorna orizzontale. Rosso è incantato di fronte all’inarrestabile vigore di Azzurra e la ammira a tal punto da convincersi a provare ad emularla. Tenta di allungarsi ma torna sempre un punto, si ingrossa fino quasi a scoppiare, poi salta vicino e sotto Azzurra. Un’amicizia, la loro, che troverà pieno compimento nella scelta di muoversi insieme per suggellare il loro sodalizio scrivendo una frase...
Insieme amici di Giuseppe Caputo guida i piccoli lettori con sorprendente efficacia alla scoperta della geometria, dalle forme alle linee fino ai concetti di sopra/sotto e vicino/lontano. Inoltre, i due protagonisti sono volutamente non solo due elementi geometrici ben precisi ma anche due colori, che si stagliano con disarmante nitidezza sulle pagine bianche di questo albo e si rincorrono nei testi, dove i concetti salienti vengono evidenziati con il rosso ed l’azzurro. Ma c’è di più: questa è soprattutto la storia di un’amicizia particolare, intensa e inaspettata: il confronto tra due dimensioni diverse, lontane nell’apparenza ma anche nella sostanza è la base stessa del rapporto che nasce tra Rosso e Azzurra. Un rapporto che permette ad entrambi di esprimere liberamente la propria natura senza “paletti”, che non li costringe a cambiare ma li esorta a migliorarsi e a superare i propri limiti. Un messaggio positivo, dunque, veicolato con un linguaggio semplice ma incisivo, capace di coniugare la fredda geometria con il calore dell’amicizia, il tutto a misura di bambino, in un albo didattico che si gusta come una bella favola.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER