L’illusionista - Nasha Blaze nella Bottega dei Prodigi

L’illusionista - Nasha Blaze nella Bottega dei Prodigi
Nasha Blaze è un ragazzo creolo di 14 anni, che vive a Doomville, nel cuore dell’Irlanda. Il suo nome, di origine africana, significa “nato nel mese delle piogge”, infatti è venuto al mondo il 31 ottobre, la notte di Halloween. La vita di Nasha è molto diversa da quella dei suoi coetanei, perché possiede un Dono, ovvero la capacità di compiere magie straordinarie. Un potere potenzialmente immenso che però il ragazzo non può esercitare, pena la perdita totale del potere stesso. Una notte, proprio la notte di Halloween, Nasha si trova nella mitica Biblioteca dei Prodigi insieme al fido amico Doban, un disegnatore di comete, e alla bellissima Ised. È in questo luogo fuori dal tempo e dallo spazio che Nasha scopre di poter vivere allo stesso momento nel mondo reale e in quello magico. Ciò lo rende l’unico in grado di salvare il Mondo dei Sogni dagli Oscuri e dai terribili incubi che questo popolo porta con sé. Nasha finisce dunque nel mezzo di una lotta accesissima tra gli Oscuri e i Luminosi, tra male e bene. Il furto dei sei lunari, tavole profetiche, e il tentativo di rapimento della zia di Nasha, Nya, sono solo l’inizio di una lotta senza esclusione di colpi. Ma Nasha avrà tempo anche per conoscere l’amore e per crescere, in un contesto tutto speciale e non senza difficoltà.
Antonio Casanova, noto ai più come il mago dai trucchi non troppo nascosti del programma televisivo “Striscia la notizia”, torna a mettere i panni di scrittore per raccontare le vicende del suo eroe, Nasha Blaze, nel secondo romanzo della saga lui dedicata, aperta con Nasha Blaze e il mondo segreto. Quattro gli atti in cui articola la storia di questo giovane, tante quante le epoche del suo combattimento e quanti gli elementi fondamentali, ovvero terra, acqua, fuoco, aria. Il libro narra la storia di un mago che non sapeva di esserlo, di un ragazzo il cui destino coincide con quello di due mondi, ma è anche il racconto di una realtà in cui non tutto è come sembra e ciò che pare assolutamente impossibile è solo altamente improbabile. Dalla penna del mago nascono personaggi che entrano senza troppa fatica nel cuore dei piccoli lettori (dai 9 anni), dal cane Sette al mago Desmond, una sorta di alter ego di Casanova (che ha scritto i libri di questa saga tra uno spettacolo e l’altro, nei camerini dei teatri). L’autore infonde la storia del suo modo favolistico di vedere le cose, mantenendo il tono leggero che lo caratterizza. Il suo Nasha ha tutte le carte in regola per diventare un nuovo Harry Potter all’italiana, simpatico quanto basta e capace di non prendersi troppo sul serio.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER