La balena della tempesta

La balena della tempesta
Nico vive con il suo papà in una casa in riva al mare. Nonostante i sei gatti che gli fanno compagnia, si sente solo perché il padre è un pescatore e rimane lontano da casa tutto il giorno. Le giornate sono lunghe, nessun amico con cui giocare, pasti solitari e silenziosi. Una mattina, dopo una terribile tempesta notturna, il bambino decide di fare una passeggiata sulla spiaggia e, incredibile, trova… una balena! La carica sul suo carretto e la porta a casa, dove la mette nella vasca da bagno piena d’acqua e passa la giornata ad accarezzarla e a raccontarle delle storie. Poi aspetta con impazienza e un pizzico di timore il ritorno del padre; chissà cosa gli dirà quando scoprirà chi ha portato a casa! Ma quando il padre rientra, la sua reazione non è quella che Nico si aspettava, anzi il padre intuisce la solitudine del figlio e quanto pesino per lui le sue assenze; per questo decide con amore e comprensione di riportare, insieme a Nico, la balena in mare, al suo posto...

Benji Davies, giovane autore britannico, i cui libri sono già tradotti in diverse lingue, riesce a raccontare una storia di solitudine profonda in modo poetico, mescolando abilmente testo e immagini. Le parole sono poche, selezionate ed essenziali, ma le illustrazioni svelano molto più di quanto si possa leggere; pochi tratti per descrivere le espressioni del bambino, ma si intuiscono chiaramente la sua solitudine ed il suo desiderio di avere un amico; la figura del padre, possente ed enorme, che trasmette forza ed energia ma nello stesso tempo anche tenerezza nei confronti del figlio; i dettagli minuziosi della casa, la presenza dolce dei gattini… ogni cosa contribuisce a trasmettere emozioni che lasciano un segno duraturo e individuale in ogni lettore. L’albo ha vinto l’Oscars First Book Prize.

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER