La Banda delle Bende – Mummie nello spazio

Kha e Merit, mummie da tre millenni, si trovano nel deposito del Museo in compagnia dei loro amici Cody, archeologa in erba, e Schiapp, giovane esperto dell’Antico Egitto. Kha sta raccontando una delle sue vecchissime barzellette quando un improvviso lampo di luce abbaglia tutti quanti. Che cosa è stato? Non è il flash di una macchina fotografica... Si tratta di due strane creature, spuntate da chissà dove, che assomiglierebbero a delle api se solo non fossero alte come un uomo adulto e non si reggessero sulle zampe posteriori. Per non parlare dei gonnellini egizi che indossano, e dei copricapo, simili ai nemes che portavano i faraoni. Poi va detto che solitamente le api non impugnano pistole. Quindi? Alieni! O meglio membri del Libero Popolo Ronzante, partiti da molto lontano grazie a un complesso sistema di teletrasporto, e in cerca di souvenir dell’Antico Egitto. Ma cosa potrebbero trovare di meglio che un’autentica mummia egizia, conservata di tutto punto? Dopo un’appiccicosa sparatoria che impastoia i suoi amici, Kha viene preso in ostaggio dai due strani rapitori. Un altro lampo giallo riempie la stanza: Zzzor e Zzzap sono spariti, portandosi via Kha. Mentre Merit si dispera per la scomparsa del suo amato, compare nientemeno che la dea Iside, pronta ad offrire il suo fondamentale aiuto. Forse. Intanto, Kha si trova al cospetto della regina Bzzzfertiti…

Questa è la quarta avventura per la Banda delle Bende, che questa volta si trova coinvolta in una complicata vicenda fantascientifica. Schiapp, puntiglioso bambino esperto di storia, e Cody, giovanissima archeologa con una borsetta in cui trova tutto quello di cui ha bisogno, non si tirano indietro quando si tratta di aiutare gli amici, anche se questo dovesse comportare una lunga gita tra lontani pianeti. Il consueto equilibrio tra avventura, simpatia e contenuti didattici, cui questa serie ci ha abituati, permette qui di conoscere il segreto delle piramidi e della loro straordinaria architettura, la storia di Iside, prima maga, poi dea, e naturalmente di quante teste è accessoriato uno Skaarg. Le avventure della Banda - insieme a una curatissima collana di divulgazione per bambini dedicata all’Antico Egitto, in cui i personaggi della Banda fanno da guida - sono il frutto di un progetto condiviso con il Museo Egizio di Torino. Questa storia piacerà ai bambini che come Cody e Schiapp hanno la passione dell’Antico Egitto, a chi apprezza la fantascienza e a chi vorrebbe tanto un gatto mummificato. E se qualcuno ancora si stesse chiedendo se ci sono mummie nello spazio, troverà la risposta in questo libro.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER