La guerra di Troia che sempre ricomincia

La guerra di Troia che sempre ricomincia
Gli dei dell'Olimpo stanno festeggiando le nozze di Teti e Peleo. Come al solito Eris, la dea della discordia, non è stata invitata e per vendicarsi fa comparire nel bel mezzo della festa una mela con su scritto: “Per la più bella”. Era, Afrodite ed Atena iniziano così a litigare perché ognuna di loro vorrebbe essere la destinataria del prezioso regalo. Per risolvere la questione Zeus le fa scendere tutte e tre sulla Terra per farle comparire davanti al principe-pastore Paride, figlio del re troiano Priamo: sarà lui a stabilire a chi delle tre spetterà la mela. Lo sprovveduto si fa convincere da Afrodite che in cambio gli promette Elena, la moglie del Re di Lacedemone Menelao. Così, grazie ad Afrodite, Paride riesce a rapire la bella Elena, ignaro che il suo gesto scatenerà presto una guerra destinata a fare molti morti...
Amore, tradimento, morte, amicizia, lealtà: nell'Iliade di Omero c'è proprio tutto e forse è anche per questo che piace così tanto ai ragazzi. Questa riduzione di Yvan Pommaux, prolifico autore francese, è fedele all'originale e in poche pagine riesce a riassumere bene i passaggi salienti del complesso intreccio risalente più o meno a tremila anni fa. Ampio spazio alle illustrazioni che, con il loro stile realistico e i colori pastello, riempiono tutte le grandi pagine del volume. A farla da padrone sono le scene di battaglia, come la spettacolare illustrazione a doppia pagina raffigurante lo scontro tra l'esercito troiano e quello acheo. Se andare a spulciare tra i dettagli dei disegni è molto divertente, risulta meno convincente la decisione di inquadrare la narrazione in una cornice nella quale un adulto spiega a due bambini la storia della guerra di Troia. Un espediente che rischia di appesantire la lettura, anche a causa delle didascalie, dei riquadri, delle vignette e dei fumetti che a volte si accavallano tra loro creando un po' di confusione. Al contrario l'indice e il glossario finale, con la spiegazione dei nomi più difficili e una mappa dell'antica Grecia, sono ben scritti, di facile consultazione e davverp molto utile.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER