La vera storia di Tom Trueheart giovane eroe

La vera storia di Tom Trueheart giovane eroe

Sta accadendo qualcosa di terribile nella Terra delle Storie. La Bella Addormentata non si sveglia perché non viene nessuno a darle quel benedetto bacio che spezzerà l’incantesimo. Raperonzolo è così stufa di aspettare che qualcuno la porti via dalla torre in cui è rinchiusa da volersi tagliarsi i lunghissimi capelli per dispetto. Principesse e belle fanciulle sono tutte bloccate a metà della propria favola perché manca un valoroso che le salvi. Il fatto è che i sei fratelli Trueheart, sei ragazzoni aitanti, intrepidi e chiassosi, erano stati incaricati dal Dipartimento Storie di aiutare le donzelle. Per tradizione di famiglia erano sempre loro a interpretare il ruolo degli eroi. E invece sono spariti nel nulla. A casa è rimasto solo il fratello più piccolo, Tom. Ha appena compiuto dodici anni e certo non è il caso di mandarlo a impalmare una damigella ma, visto che non è rimasto a disposizione nessun altro discendente di stirpi gloriose, il Maestro del Dipartimento Storie lo incarica di ritrovare i fratelli in modo che portino a termine le loro gesta. Così Tom si inoltra nella foresta piena di strani, minacciosi rumori, andando incontro col batticuore alla sua prima, autentica avventura...
Leggendo La vera storia di Tom Trueheart giovane eroe la sensazione immediata che si prova è di sollievo. Perché il protagonista di questo fantasy per giovanissimi è solo e semplicemente un ragazzino. Non un maghetto, un vampiretto, un genietto o quant’altro, ma un normalissimo dodicenne, smilzo, pieno d’immaginazione, educato (forse potrebbe essere quest’ultimo l’elemento eccezionale, ma siamo pur sempre nel regno del fantastico). Tom sogna di lanciarsi in imprese straordinarie, ma nasconde nel cuore un segreto: non è (o meglio, pensa di non essere) coraggioso. Questo lo pone di diritto in compagnia di predecessori illustri. Gravato, come Frodo Baggins, di un compito smisurato per le sue forze. Sbalzato, come Bastiano de La storia infinita, in un mondo di storie dentro la sua storia, dove deve fare appello a tutte le proprie risorse per cavarsela con onore. Insieme a un apprendista folletto che lo segue in incognito sotto le mentite penne di un corvo, questo gentile eroe in erba si incammina titubante ed emozionato verso la vita dei “grandi”, pieno di quell’intelligenza e di quell’ingegno che, nel momento del pericolo, si rivelano più utili della tracotanza e dei muscoli. Ci sono ampi sprazzi di humor in questo universo a soqquadro di fiabe incompiute, in cui i personaggi si lamentano di non riuscire a compiere quello che ci si aspetta dalla loro “sceneggiatura”. E c’è fra le righe un’allusione al maschilismo della maggior parte delle novelle classiche, dove le ragazze devono aspettare pazientemente che un baldo cavaliere si decida a portarle all’altare per arrivare al sospirato lieto fine tinto di rosa confetto. Tra bildungsroman e metalibro, La vera storia di Tom Trueheart giovane eroe  – primo volume della trilogia per ragazzi creata dal celebre illustratore inglese Ian Beck – è un romanzo spiritoso, lieve, ben costruito, garbato. Un godibile assaggio che fa pregustare gli altri volumi della saga.

 

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER