Le 39 chiavi - Rotta verso il Sud

Le 39 chiavi - Rotta verso il Sud
Chiusa nella toilette dell’aeroporto di Sydney, Amy Cahill sta cercando di sfuggire alla sorveglianza dei suoi malefici parenti, nonché rivali nella contesa in cui è impegnata con il fratello Dan. Non sa nemmeno quali rappresentanti degli svariati rami dei Cahill li stiano inseguendo: li hanno tutti alle calcagna da quando è iniziata la ricerca delle 39 chiavi, che renderanno chi le troverà (e capirà come usarle) la persona più potente del pianeta. Dopo la lettura del testamento di nonna Grace, che ha indetto la gara, i Cahill al completo hanno messo al lavoro le cellule grigie, ordito trame e profuso denaro di cui sono largamente provvisti per scovare indizi, senza andare troppo per il sottile nel mettere fuori gioco gli avversari. E così i due ragazzini hanno provato sulla propria pelle l’esaltante esperienza di finire sepolti vivi, rischiare di essere travolti da un treno della metropolitana, rimanere imprigionati nella tomba di una mummia e altre amenità simili. In Australia, dove sono arrivati seguendo le tracce già percorse dai loro defunti genitori, le cose non vanno meglio. Prima la cugina Isabel Kabra tenta di buttare Amy in pasto agli squali, poi di far fuori lei e Dan rovesciando sulle loro teste una pioggia di ragni pelosi e, per buona misura, un velenosissimo taipan. Ma qualche volta la fortuna arride ai più indifesi. I nostri amici si salvano per il rotto della cuffia ed eccoli in volo per Giacarta, da dove dovranno raggiungere il Krakatoa. L’euforia di essere di nuovo in pista, però, è smorzata dal peso di una terribile rivelazione. Mamma e papà non sono morti a causa di un incidente, come hanno sempre creduto. Sono stati uccisi...
Finalmente Jude Watson (uno dei vari pseudonimi di Judy Blundell) nel sesto episodio della serie dà una sterzata adrenalinica a una storia diventata un po’ monocorde nonostante (o forse soprattutto) il susseguirsi galoppante di avventure. Adesso c’è un nuovo, inquietante interrogativo: chi è l’assassino del padre e della madre di Amy e Dan? È chiaro che durante il viaggio nella terra dei koala avevano scoperto qualcosa che valeva la loro morte, ma cosa? L’unica certezza è che i Cahill non si fermano davanti a niente pur di impadronirsi del più grande potere mai esistito. Per il momento la natura di questo potere rimane sconosciuta. Nel frattempo veniamo messi al corrente del doloroso episodio che ha segnato il passato dell’ex agente del KGB Irina Skizova, altra acerrima nemica dei due fratelli, che sembrerebbe essersi ravveduta a un passo dalla fine. La vicenda si è tinta di giallo. Persino Nellie, la ragazza alla pari piena di risorse che accompagna i giovani Cahill nell’impresa, potrebbe non essere chi dice di essere, e le prove non mancano. Mentre il mistero si infittisce, dall’anticipazione del prossimo volume apprendiamo che il Krakatoa su cui sono approdati Amy e Dan è un vulcano ancora molto arzillo e la pioggia di cenere e lapilli che li sta sommergendo non promette niente di buono. Ci sono fuoco e fiamme nel futuro della caccia alle 39 chiavi.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER