Lilli. Non si trattano così i cavalli!

Lilli. Non si trattano così i cavalli!

Per Lilli è tornato il momento di rientrare a scuola dopo le vacanze. In aula quest’anno la aspetta una bella sorpresa: è arrivata Nuvola, una nuova compagna di classe che, a dispetto della diffidenza dei compagni, Lilli si fa subito amica. Nuvola possiede un maneggio e, con il suo amico, Isaia Lilli accetta subito l’invito di andarlo vedere e poter provare a cavalcare.  Il dono di saper ascoltare e comunicare con gli animali di Lilli si rivela subito: tutti i cavalli del maneggio, dopo un’iniziale diffidenza, scalpitano per poter parlare con lei! Lilli e Isaia hanno anche modo di conoscere assieme a Tobia, il fratello di Nuvola, le loro due madri Slavika e Annabella. Oltre al simpatico Merlino, con il quale Lilli stringe un rapporto speciale, un altro cavallo del maneggio colpisce prepotentemente la sua attenzione: è uno stallone di nome Storm. Fiero e ribelle, è un purosangue che sembra reagire molto male alle richieste di Egoberto, l’addestratore che con gran fatica cerca di domarlo. Lilli però riesce a sentire i pensieri di Storm, ne è anche intimidita, e qualcosa non le quadra… Con il suo fidato amico Isaia decide di indagare meglio per capire i motivi che rendono Storm così intrattabile e nervoso. Presto i brutali metodi con cui di nascosto l’addestratore cerca di piegare la fierezza del cavallo e renderlo docile ai suoi comandi vengono scoperti: le frustate e quella sostanza spalmata sulle zampe che rende ogni ostacolo un dolore insopportabile non sono metodi di addestramento ma di vera e propria violenza! E Lilli questo proprio non riesce ad accettarlo…

Consigliato per i lettori a partire dagli otto anni, il quarto episodio della fortunata serie di Lilli (che segue i già pubblicati Vietato parlare agli elefanti, Le tigri non baciano i leoni, Delfini alla deriva) continua a entrare nel mondo animale e portarci questa volta nel mondo dei cavalli, per svelarci quali sono talvolta i retroscena crudeli e violenti che potrebbero nascondersi dietro molte competizioni ippiche e inquinarne l’apparente bellezza. Il tema del rispetto nei confronti delle altre specie animali, di cui troppo spesso a noi umani conviene dimenticarci per godere di vari divertimenti senza troppi sensi di colpa, scorre allegramente intercalato ad altre tematiche che vogliono suggerire rispetto per tutti, per esempio verso le coppie arcobaleno dello stesso sesso (le due mamme di Nuvola e Tobia), oppure quella delle persone che come Lilli hanno doti "speciali" e ovviamente sono incomprese dalla maggoranza… Le pagine di questa serie raccontano con allegria e leggerezza ai bambini che è importante accettare che tutti siamo diversi l’uno dall’altro e, proprio per questo, tutti siamo speciali e meritevoli di rispetto e interesse da parte degli altri.

 

 


 

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER