Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde

Londra, XIX secolo. Il signor Utterson è un avvocato molto rispettato della City, mite e discreto. Uno dei suoi migliori amici, nonché suo parente alla lontana, è il signor Enfield. I due sono soliti fare lunghe quanto silenziose passeggiate tra i viali di Londra, anche se questa volta un aneddoto scuote la consueta calma che contraddistingue le loro uscite. Si tratta di qualcosa capitata al signor Enfield. Una notte, mentre questi stava rientrando a casa, vide un omuncolo scontrarsi con una bambina all'angolo di una strada. Il fatto che scosse Enfield fu che l'uomo calpestò come se niente fosse la fanciulla, incurante delle sue urla. In un attimo Enfield bloccò l'uomo per chiedergli spiegazioni e, nel vederlo in volto, sentì come un brivido di angoscia e di paura percorrergli la spina dorsale: il suo viso era terrificante. Nel frattempo sopraggiunsero i genitori della bambina e l'uomo, messo alle strette, si offrì di pagare un compenso per il torto causato. Così lo strano tipo condusse Enfield davanti un edificio senza finestre, vi entrò attraverso una porta rovinata dalle intemperie e quando ne riuscì aveva in mano un assegno firmato dallo stimato e rispettabile dottor Jeckyll. Utterson è scosso dalla storia dal suo amico, soprattutto perché il nome dello strano uomo è Hyde. Non molto tempo prima infatti il dottor Jekyll aveva lasciato in custodia ad Utterson il suo testamento, dove si disponeva che in caso di scomparsa – o di morte – tutti i suoi beni sarebbero dovuti andare ad un certo signor Hyde...
Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde è senza ombra di dubbio uno dei romanzi più influenti nella storia della letteratura. L'incredibile vicenda del dottor Jekyll e del signor Hyde ha ispirato una infinità di altre storie, cominciando dal “Ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde per finire con i supereroi americani. Che cosa c'è infatti dietro Bruce Wayne e Batman, dietro il dottor Banner e Hulk, se non quel tema del doppio, del bene e del male che si combattono nella stessa persona? Robert Luis Stevenson, quando scrisse questo romanzo, riuscì persino ad anticipare le tesi che qualche anno più tardi Sigmud Freud definì nel suo L'interpretazione dei sogni, pubblicato nel 1899, tre anni dopo Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde. Nelle note di questa riuscitissima edizione per ragazzi targata Battello a vapore è possibile trovare questa e altre sfiziose e curiose informazioni. Ave Gagliardi, curatrice degli apparati, propone tanti piccoli approfondimenti – dei veri e propri link – suddivisi per argomenti: abbigliamento, invenzioni, ricette, curiosità, note, storia, geografia, referenze, usi e società. Chi vorrà potrà così scoprire, per esempio, che proprio nel periodo della Londra vittoriana si cominciarono ad usare le lampade a gas, invece dei vecchi sistemi come candele e lampade a olio. A calare ancora di più il lettore nelle atmosfere della Londra ottocentesca ci pensano le illustrazioni di Nicolò Pellizzon. Rigorosamente in bianco e nero, le tavole di Pellizzon sono un susseguirsi di giochi d'ombra e di luce, dove le espressioni dei personaggi riflettono alla perfezione i moti dell'animo che li spingono ad agire. Un romanzo che continua ad ammaliare milioni di lettori in tutto il mondo! Sarà anche perché, a più di un secolo dalla sua uscita, la scrittura di Stevenson continua a impaurire. C'è da scommetterci che di fronte al brano dell'irruzione di Utterson nel laboratorio del dottor Jeckyll, anche gli horror-maniaci più navigati non potranno non sentire un brivido di terrore lungo la schiena.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER