L'orso con la spada

L'orso con la spada
Lassù in alto su quella montagna c’è un fortino che domina la valle. Ci vive, da solo, un orso grande e grosso. Questo orso ha una spada con sé e la spada lo fa sentire invincibile. Così se ne va in giro a tagliare tutto quello che gli capita a tiro. Si sente sicuro l’orso, al riparo dai nemici. Un giorno però l’acqua del fiume spazza via il fortino e lui arrabbiato si mette in cerca del responsabile. Una coppia di castori, un babirussa pittore, una volpe con la passione per le conserve, tre uccelini: a turno li accusa e e li minaccia tutti, per poi scoprire amaramente che la colpa dell’accaduto è sua e di nessun altro. L’orso allora mette da parte la spada e riconosce il valore della gentilezza e della solidarietà…
L’orso giustiziere solitario, infantile e distruttivo, che brandendo il suo spadone procede implacabile verso la vendetta, è un personaggio che difficilmente si può dimenticare. C’è qualcosa di tragico nell’isolamento a cui lo costringe la paura degli altri, nel suo folle vagare in cerca di qualcosa da distruggere, nel suo sospettare di tutti, nell’imprevedibile epilogo che lo lascia letteralmente “disarmato”. Solo con la sua enorme e terrificante mole e quella spada che non serve neppure a nasconderlo, l’orso è vittima soprattutto di se stesso. Il cambiamento di cui è protagonista diventa allora una specie di liberazione, e si porta dietro la smania di riparare subito ai danni e ai torti che ha provocato, la frenesia di fare del bene, un po’ apostolica, di un parvenu della gentilezza.
Le matite e gli acquarelli di Gianluca Folì, al suo esordio con ZOOlibri, annegano le tavole di dettagli preziosi e ironici: le nuvolette colorate con le icone che danno voce agli animali; i salmoni guizzanti che sbucano da tutte le parti; il non-colore impiegato con effetto straniante; e si potrebbe proseguire… Un apologo sulla responsabiltà personale con venature ecologiste (la natura è la casa di tutti e va salvaguardata), scritto con grazia e illustrato con originalità e raffinato umorismo.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER