Mario Pinguino Temerario

Mario Pinguino Temerario
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Il pinguino Mario non è come tutti gli altri, lui ama il rischio e l’avventura. È un pinguino pieno di idee ingegnose. Tutti lo conoscono come Pinguino Temerario perché lui è quello che è salito fino sulla cima di Monte Smoccoloso, che si è lanciato con la slitta dal Passo Scosceso, che è passato di soppiatto tra le foche leopardo addormentate. Perciò, quando i suoi amici lo invitano ad andare a mangiare pesce fritto sull’iceberg numero nove, Mario non può andarci semplicemente a nuoto, ma è deciso ad arrivarci volando, senza bagnarsi nemmeno una piuma. Per farlo costruisce un’enorme fionda e, armato di caschetto, si appresta a spiccare un volo di ben… quasi due metri. Tutti i pinguini applaudono, il sindaco interviene per complimentarsi... ma è così che doveva andare. Determinato a compiere la sua missione Mario ci riprova dapprima costruendosi delle ali più grandi e poi allacciandosi sulla schiena un razzo Super-Turbo di sua invenzione. Mentre tutti i pinguini sono sull’iceberg numero nove ad aspettare il pesce fritto, Mario accende il potente razzo e invece di spiccare il volo finisce proprio in acqua. A questo punto il Pinguino Temerario è costretto a rivelare il suo terribile segreto, cioè di non saper nuotare e di avere paura dell’acqua e delle strane creature degli abissi. Che figuraccia per Mario. O forse no? Forse le creature marine non sono davvero così mostruose e forse lui non è un pessimo nuotatore.

Esistono molti modi per aiutare un bambino a superare le sue paure. Andy Rash, illustratore americano noto per le sue low-res iotacons (icone pixelate di personaggi celebri), sceglie di farlo con la comicità. Mario è davvero un pinguino buffo, con le sue idee strampalate e i suoi insuccessi che, invece di scoraggiarlo, lo motivano a riprovarci sempre. Perfino quando si ritrova nello stomaco di un’orca (perché davvero alcune creature marine sono terrificanti) Mario non si dà per vinto e con astuzia riesce a salvarsi (e a compiere un volo eccezionale). Non bisogna vergognarsi delle proprie paure e dei propri limiti, ognuno di noi è diverso dagli altri e perciò unico, con le proprie qualità e i propri difetti. Difatti la notizia delle sue paure non è considerata dagli altri pinguini come pretesto di scherno ma, anzi, da veri amici aiutano Mario senza dare importanza alla sua scomoda confessione. La storia del pinguino temerario è raccontata attraverso i fumetti e questo dà all’albo sicuramente una marcia in più. L'abilità nel fondere con naturalezza e ironia illustrazioni e balloon dimostrano la dimestichezza di Andy Rash con questo modo di raccontare. Una copertina che cattura subito l’attenzione, una grafica colorata, semplice ma attenta ai particolari (le vignette di Mario si riconoscono perché sono gialle) rendono l’albo adatto ad una lettura autonoma che piacerà anche ai più grandicelli. La casa editrice Il Castoro dimostra ancora una volta di essere originale, aperta e soprattutto di sapere scegliere sempre libri per bambini di grande livello.

 

 


 

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER