Maximum Ride - Salvare il mondo e altri sport estremi

Max, Fang, Gasman, Nudge, Iggy ed Angel – lo Stormo – sono riusciti a fuggire ancora una volta dai sotterranei della Itex, la multinazionale che li ha creati, ed ora scappano su un furgoncino anni '80. La loro natura di ibridi avio-umani però mal sopporta i viaggi su quattro ruote e presto i sei spiegano le ali e si dirigono verso Dallas. I giorni senza pericolo sono noiosi, e i più piccoli con l’inaspettato aiuto di Fang riescono a convincere Max ad andare ad una partita di football. Come prevedibile i mutanti si fanno scoprire e sono costretti a un plateale decollo di emergenza con soddisfazione di Fang, che voleva smuovere le acque e fare pubblicità al suo blog. È convinto infatti che più persone sono al corrente della loro esistenza e della verità, più difficile sarà per la Itex portare a termine i suoi progetti di dominio sul mondo. Intanto la Voce torna a farsi sentire nella testa di Max e la avverte che gli Eliminatori, gruppo di ibridi incaricato di catturarli e/o ucciderli a seconda di casi, sono stati tutti terminati e che presto toccherà anche a loro. Approfittando dell’assenza di Max e Fang, partiti alla ricerca di una casa per loro sei, un nuovo gruppo di Eliminatori robot rapisce il resto dello Stormo...
Il terzo romanzo della serie supereroistica Maximum Ride scopre finalmente (quasi) tutte le carte e gli intenti del suo autore James Patterson. I piani di dominio della Itex così come la nascita di Max sono rivelati nel corso della narrazione, meno scorrevole e divertente che nei due volumi precedenti. Il creatore di Alex Cross, nello scrivere la sua serie per ragazzi, mantiene lo stile semplice e diretto, ma questa volta esagera forse nell’utilizzare linguaggio e situazioni adolescenziali: entrambi risultano talvolta poco credibili. Anche la Scienza Cattiva viene un poco caricaturizzata e la serie rischia di perdere il suo valore di denuncia contro atteggiamenti ed esperimenti deliranti: meno intenso persino il ritmo - arma vincente della saga finora - nonostante i numerosi colpi di scena. Stupisce anche che questo romanzo non sia l’ultimo della serie (ne manca infatti ancora uno): il plot sembra concludersi, il mondo viene salvato, i problemi relazionali e interpersonali di Max si risolvono, ritrova i suoi genitori… cosa c'è ancora da raccontare? A Patterson la risposta...

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER