Mistero nella casa di bambole

Mistero nella casa di bambole

C’era una volta… la regina ha una casa di bambole, la più bella che esiste nel mondo. Da ogni parte vengono a vederla. Ha l’acqua calda e l’acqua fredda, l’illuminazione elettrica e gli ascensori funzionanti. Chi viene paga uno scellino e si perde tra le stanze in miniatura, quasi vorrebbero essere come Alice nel paese delle meraviglie per poter passeggiare tra le stanze, sedersi sul trono, fare il bagno nella vasca di malachite. Ma in quella casa ci sono cose che il visitatore non riesce a vedere, neppure la regina le vede, nemmeno chi ha progettato la casa che porta grandi occhiali da vista è in grado di scoprirle, come il fantasma della casa che…

Mistero della casa di bambole è un libro delizioso, elegante e raffinato, a partire dalla sua rilegatura in tessuto turchese stampigliato in oro e argento e dalle bellissime illustrazioni opera di Kate BayLay in stile Art Nouveau. La storia scritta negli anni Venti è una fiaba: nella casa di bambole della regina vive un fantasma. Ogni casa conserva le emozioni di chi ci abita, sostiene convinta l’autore Vita Sackville-West, più conosciuta come botanica e architetto di giardini che come scrittore di saggi, narrativa. Questo racconto in origine è stato scritto a mano su un libricino poco più grande di un francobollo, misura solo 39x10 mm e contiene solo 20 parole per pagina. Fu realizzato su richiesta per la biblioteca in miniatura della casa di bambola della regina Mary, la nonna della contemporanea Queen Elizabeth, in cui si trovano l'intera opera di Shakespeare, la Bibbia, il Corano e anche molti altri microscopici inediti di autori conosciuti come Arthur Conan Doyle, J.M. Barrie, Thomas Hardy, Rudyard Kipling e Somerset Maugham. Pubblicato per la prima volta solo nel 2017 dal Royal Collection Trust, un dipartimento della Casa Reale inglese che cura e gestisce le collezioni presenti nelle residenze ufficiali della Regina Elisabetta, arricchito dalle raffinate illustrazioni realizzate dall'illustratrice londinese Kate Baylay. In un gioco di specchi letterario la fiaba Mistero della casa di bambole ne richiama altre molto conosciute, una trama semplice fanntasiosa e brillante, in uno stile letterario pulito e lineare molto attuale. Scoprire poi che questa casa di bambole esiste veramente e è visitabile, regala al testo un tessuto narrativo sostanzioso. Progettata da Sir Edwin Lutyens in scala 1:12 , con un giardino segreto opera di Gertrude Jekyll e realizzata da oltre 1500 tra i migliori artisti, artigiani e fabbricanti del tempo, la casa di bambole riproduce perfettamente l’arredamento delle sale del Catello di Windsor. Una favola che vale la pena di conoscere.



0
 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER