Nuvole di drago

Nuvole di drago

Beo è un drago sempre allegro che ha una forte passione per le nuvole. Tutte le mattine va a sdraiarsi sulla riva del fiume e, mentre sgranocchia una mela, le guarda passare nel cielo. Gli piace attribuire ad ognuna delle loro forme una sembianza. Alcune sembrano le anatre che poco prima ha osservato con gioia tuffarsi nel fiume. Una volta finita la mela, Beo si alza e s'incammina verso casa. Un giorno, tornando, Beo vede una nuvola incastrata tra i rami di un albero. Vorrebbe tanto portarla a casa con sé, per farne il suo cucciolo di nuvola da tenere al guinzaglio. Poi guarda in su e vede una nuvola molto più grande che piange lacrime di pioggia, forse è mamma nuvola? Beo è un drago diverso da tutti gli altri perché a lui piace lavarsi e profumarsi di borotalco e poi non sa volare: le sue ali sono così piccole che al massimo ci si può sventolare quando fa caldo. Lui vede sempre il lato positivo delle cose, per questo è un drago sempre allegro. Ma, soprattutto, a Beo non piace il fuoco mentre adora le nuvole. Il draghetto proprio non riesce a sputare fuoco dalle fauci, gli piacerebbe tanto farlo, per poter giocare con i suoi fratelli che insieme si divertono un mondo. La mamma gli ha spiegato che per sputare fuoco non bisogna pensare a cose allegre, ma Beo è sempre di buon umore: ogni volta che prova a pensare a qualcosa di terribile, gli viene in mente qualcos'altro di buffo che lo fa scoppiare a ridere. Come quella volta che, pensando ad un ragno nero e peloso che spunta dalla sue mutande, gli viene da immaginare che anche il ragno indossi le mutande. O, ancora, quando gli viene in mente di quella volta che un piccione lasciò cadere la sua cacca proprio sul cappello nuovo della zia. Tutti i suoi fratelli sono bravissimi a soffiare fuoco, ma, a differenza di Beo, non sanno come spegnerlo, per questo lui è l'unico che può rivelarsi utile quel giorno in cui, ridendo e scherzando intorno al camino, i fratelli fanno scoppiare un incendio in casa...

Ludovica Cima ha ideato per la casa editrice Il Castoro questa nuova collana, “Tandem”, per i bambini dai 5 ai 7 anni. I libri contengono sempre “due storie che viaggiano insieme”: la prima, breve e scritta in stampatello maiuscolo, per facilitare la lettura del bambino che comincia a leggere; la seconda, più lunga e in minuscolo, per quello che ha familiarità con la lettura e ne sta acquisendo il piacere. Entrambe le storie sono illustrate e divertenti. In particolare le due storie di Beo, il drago allegro e generoso, fanno anche riflettere: la storia piccola, “Beo salva una nuvola”, lo dipinge come un drago altruista; la storia grande, “Fuoco o nuvole?”, racconta di un drago diverso da tutti gli altri, che fa della sua passione per le nuvole una caratteristica che lo distingue e lo rende forte. Immedesimarsi, una volta tanto, in un eroe fuori dagli standard, non può fare che bene ai piccoli lettori. E approcciare il tema della differenza come risorsa li sostiene e dà loro fiducia. Uno dei temi più importanti da affrontare con i bambini, ma spesso anche tra i più delicati: in queste due storie, invece, la differenza non evidenzia tanto una condizione di fragilità quanto di forza, da cui il protagonista esce vincente, un'eroe gentile!



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER