Pidocchi, in guardia!

Pidocchi, in guardia!
I capelli di Matteo sono di gran lunga i più belli della scuola: scuri, lunghi, folti e con la riga in mezzo come un divo televisivo degli anni '80. Ma disgraziatamente per il bambino sono anche la casa di una folta comunità di pidocchi, che hanno edificato le loro casette sulla punta dei capelli e dalle ciocche si gettano come da scivoli, divertendosi un mucchio. Una volta che Matteo ha la 'malaugurata' idea di farsi uno shampoo e di passarsi un bel pettine fitto tra i capelli tra i fastidiosi insetti si diffonde il panico, e la pidocchietta MariaRosa è l'unica superstite degli abitanti di una ciocca. Come sfuggire a questa minaccia in futuro? La cosa migliore da fare è consultare il vecchio nonno pidocchio, lui sicuramente avrà un piano per sopravvivere a questa orrenda epidemia di 'pulito'...
La pediculosi è una tappa pressoché obbligata per ogni cucciolo di homo sapiens, anche in questa era di estesa profilassi e nevrotico igiene. Stupisce quindi che finora gli autori di letteratura per l'infanzia abbiano un po' trascurato i pidocchi come protagonisti di libri illustrati e favole edificanti. Rimedia in parte questo coloratissimo volume firmato da Charlotte Moundlic, direttrice artistica della storica casa editrice francese per bambini Père Castor e illustrato da Fabrice Parme, autore del celebre cartoon “La Famille Pirate”. Come nella migliore tradizione di Pixar e dintorni, gli insetti sono umanizzati, ma qui al contrario di altre storie non si perde il concetto di interessi divergenti tra ospite e parassita, tanto che Pidocchi, in guardia! in fondo non è altro che la breve cronaca di una guerra senza esclusione di colpi (appaiono nelle vignette persino i cadaveri dei pidocchi – seppure dall'aspetto assai addolcito!). Meno brillante la storia appare dal punto di vista delle trovate, davvero esiline (i pidocchi si addestrano duramente a resistere all'attacco del pettine sotto la guida del nonno, e poi? non fanno nulla se non fuggire) , mentre i disegni riescono a catturare l'attenzione dei più piccini e la simpatia dei più grandi. Molto gustosa l'idea di allegare un pettine anti-pidocchio in plastica colorata al libro.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER