Poesie per aria

Poesie per aria
“Carta di mille sentieri / cuccia di insetti e segreti / porta di grandi misteri / casa dai verdi tappeti / culla color di cannella / torta di mille farine / terra terribile e bella / pelle di acqua e colline.” Chiara Carminati ci porta a spasso, in punta di penna, tra acqua, cielo e terra, rivelandoci l’importanza di rispecchiarsi nella natura che ci circonda e offrendo al contempo un saggio senza sbavature di comunicazione poetica a portata di bambino. Nella raccolta anche le poesie più schiettamente “per piccoli” posseggono l'armamentario al completo della lirica tout-court (rime, assonanze, allitterazioni, figure retoriche, metri diversi). La peculiarità di questi versi è invece nella scelta estremamente accurata del lessico che non va mai oltre il vocabolario di un ideale ottenne, e il ricorso a immagini e sensazioni che rientrano facilmente nell'esperienza quotidiana dei piccoli lettori (“fulmine frangia di fiamma / bimbo tra braccia di mamma”; “Orizzonte montagne innevate / un mucchio di lenzuola / spiegazzate”). Un'intensa musicalità nasce dalle parole, liberate spesso dalla prigione della punteggiatura, e si esalta davvero nella lettura ad alta voce. Poesie da recitare (“per aria” nel titolo allude anche alla materialità del suono, che fa vibrare l'aria appunto), da assaggiare e assaporare con pazienza, meglio se in compagnia. Ai lettori disposti a seguirla, Chiara Carminati garantisce un viaggio tutto compreso nei territori della Poesia, prendendo in prestito i mezzi di trasporto che il libro mette a disposizione – un treno, un aereo, una nave –, un viaggio nel tempo e nello spazio, tra i flutti del mare, al chiarore della luna, con un po’ d’autunno e un assaggio di primavera. Fino alle ultime pagine in cui c'è ancora spazio per riflettere (naturalmente in rima) sul significato e le infinite possibilità della poesia. In fondo, per dare un senso al mondo, basta prendere un cesto di parole e cominciare a giocare... Come fa Clementina Mingozzi coi suoi raffinati ritagli. Le illustrazioni infatti sono proprio collage di immagini ottenute sforbiciando la carta con inquietante abilità e definiscono il clima della raccolta senza mai pretendere di sostituirsi alle poesie, a volte anzi concedendosi quasi alla pura decorazione grafica. Bianco e nero condito da celeste, “terra” e verde, una tavolozza sobria ma efficace, che richiama in modo sintetico lo “spettro naturale”. Un ultimo consiglio che esula un po’ dal contenuto del libro ma neanche tanto. Se vi dovesse capitare l’occasione di partecipare con i vostri bambini ai laboratori di lettura di Chiara Carminati, non esitate, ne vale davvero la pena…

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER