Pom e Pim

Pom e Pim

Pom è un bambino biondo con un vestitino viola abbottonato sul davanti. Pim è il suo buffo peluche. In una bella giornata di sole, i due escono di casa per andare a fare una passeggiata. Tutto lascia presagire il meglio per loro... ma Pom inciampa in un sasso e cade! Questa sembrerebbe una vera sfortuna... ma, nel rialzarsi, Pom trova un soldo di carta! Allora decide di comprarsi un bel gelato che fa assaggiare anche al suo compagno di giochi. Ma il soldo, forse, vale troppo, perché il gelato che gli viene servito è enorme... talmente grande che a Pom viene il mal di pancia! Di nuovo una sfortuna! L’unico modo per cercare di placare il mal di pancia è sdraiarsi sul suo letto, rannicchiato e abbracciato all’amico Pim. Quando Pom si gira supino e guarda in su... ecco dov’era andato a finire il palloncino che aveva perso! Questa sì che è una fortuna! Ora va molto meglio, così Pom e Pim escono di nuovo, con il loro bellissimo palloncino rosso, ma in lontananza si vede una grande pianta di rose, che – si sa – hanno sempre tante spine...

Gli svedesi Olof e Lena Landström, oltre ad essere marito e moglie, sono anche compagni di lavoro: lei scrive i testi, lui realizza le illustrazioni di molti albi illustrati rivolti ai più piccoli che hanno ricevuto, negli anni, diversi premi, non solo in Svezia. Più che conosciute le loro storie di Bu e Bä, due simpatiche pecorelle la cui serie di allegre vicende è stata definita “avvincente” dal settimanale statunitense “Publishers Weekly”. La nuova coppia, Pum e Pam, è formata da un bambinello con il suo tenero pupazzo che lo accompagna nell’affrontare le difficoltà della quotidianità. Il bambino dimostra di possedere “resilienza”, la capacità di resistere alle sue piccole avversità in modo positivo, ricostruendo di volta in volta il modo per uscirne indenne. In questo libro in formato quadrato pubblicato dalla Beisler, casa editrice romana, troviamo immagini con colori pastello accompagnate da poche e semplici parole che però non impediscono al filo narrativo della storia di risultare avvincente.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER