Principessa Cannella

Principessa Cannella

La principessa Cannella è l’ultima delle sette figlie femmine di Sempergiustus, Re di Gratting, ed è quella che gli crea maggiori grattacapi. La ragazza infatti adora cucinare e leggere fin da quando era bambina e trascorre la maggior parte del suo tempo nella cucina del castello in compagnia di Goeffrey, il figlio della cuoca, a provare ricette tratte da un libro preso in prestito in biblioteca. Quando il padre lo viene a sapere, le proibisce di entrare in cucina e la ragazza, sconsolata, inizia a contare i giorni che la separano dal suo tredicesimo compleanno, età in cui le principesse ottengono il permesso di lasciare il palazzo un pomeriggio alla settimana per scopi educativi. Cannella intanto cresce e non vede l’ora di poter avere quel pomeriggio in modo da tornare in biblioteca, dove alle principesse è proibito rientrare dopo esserci state una prima volta considerato che leggere è inutile, per poter restituire il libro di ricette e, soprattutto, per cercarne di nuovi…

Una principessa che non riesce a vivere secondo le regole di corte ed alcuni personaggi originali in una storia che unisce elementi fiabeschi e un pizzico di magia: uno strano gatto che in realtà è la spia delle Fate Madrine, che portano doni speciali in regalo ai nuovi nati; una Megera cattiva che vuole rapire il fratellino di Cannella; un bibliotecario ed un gigante rinchiusi in prigione, una fitta nebbia di colore verde… Un romanzo divertente per lettori autonomi a partire dagli otto anni che sono alla ricerca di storie lunghe, scritto da Vivian French, apprezzata scrittrice inglese che nel 2016 è divenuta membro dell’Ordine dell’Impero Britannico per i suoi servizi alla letteratura e all’arte. Il testo è arricchito dalle simpatiche illustrazioni in bianco e nero di Marta Kissi, originaria di Varsavia, che restituiscono al lettore l’immagine di una ragazza pronta a tutto pur di vedere realizzati i suoi sogni e che non ha paura di sfidare persino suo padre il re, colpevole, secondo la giovane principessa, di aver commesso delle ingiustizie. La stessa coppia autrice-illustratrice ha pubblicato Otto Cipolla con la casa editrice Il castoro.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER