Provaci ancora Lulù

Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Lulù è una bimba allegra e socievole, ama il suo gatto e adora giocare con i suoi amici nel giardino della sua casa. Lulù però non sa arrampicarsi sugli alberi… e così, quando i suoi amici decidono di giocare ai pirati e salire sull’albero facendolo diventare la loro nave pirata Lulù si sente in grande difficoltà… È una cosa nuova, lei non l’ha mai fatto e di fare una brutta figura proprio non le andrebbe! Propone allora di fare altri giochi, in basso, sull’erba, ma i suoi amici non sentono ragioni, hanno deciso che salire sulla nave sull’albero è la cosa più divertente da fare e così faranno. Ma a Lulù non piace provare, si sente impaurita, un po’ tesa forse anche di fare una brutta figura davanti ai suoi amici e accampa così una scusa dietro l’altra. Però nel frattempo loro sono lassù, si divertono un sacco, sembra davvero un gioco molto bello e Lulù a terra da sola sente che sta perdendo qualcosa di veramente speciale. Altri mezzi con cui salire non ci sono proprio e allora non rimane che… tentare di farlo lei stessa. Dopo la prima caduta Lulù scopre di non essersi fatta poi così tanto male… forse allora ci potrà tornare e riprovare… Magari anche domani?

Sfida, paura del fallimento, vergogna: si faccia avanti chi nella propria vita non ha mai provato emozioni come queste, che specialmente nei bambini possono essere sensazioni fortissime e molto intense. Ogni bambino prima o poi farà esperienza di qualcosa che lo sottoporrà a una prova ed è proprio lì, in quel momento che si metterà in gioco molto, se non per qualcuno a volte addirittura tutto… È fondamentale quindi fare i conti con l’esperienza del fallimento e con il tentativo di superare le proprie paure per poter andare avanti amando se stessi. Senza cadere invece in quella che senza dubbio è la strada più facile, l’evitamento, che al contrario non porta altro che verso l’isolamento e una conseguente fragilità. Costanza, perseveranza sono le importanti qualità che l’autrice (oltre che illustratrice) di questo bell’albo, la statunitense Ashley Spires, racconta ai bambini attraverso questa bella storia di reazione alle difficoltà, molto chiara ed esemplificativa per i piccoli. Il libro mostra loro che solo attraverso l’insistenza e la voglia di provarci di nuovo si possono superare i limiti e le cadute personali comuni a tutti i bambini, e imparare a rispondere positivamente alle avversità, sviluppando quella qualità importantissima denominata resilienza. Al volume è allegata una piccola e utile guida indirizzata agli adulti, nella quale i genitori possono trovare importanti riflessioni proprio sul coraggio e sulla resilienza, con alcune attività da condividere assieme ai propri bambini per aiutarli a sviluppare meglio alcune caratteristiche (life skills “abilità”, quali il pensiero critico, il pensiero creativo, il problem solving, l’autoconsapevolezza, l’autoefficacia, l’autostima e l’empatia) necessarie ad acquisire quelle competenze che potranno permettere loro di raggiungere piccoli grandi traguardi personali. Agli insegnanti sono rivolte invece alcune varianti pensate per attività di gruppo da poter essere svolte a scuola.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER