Rex

Rex
400 milioni di anni fa… Alberi caduti, dinosauri in fuga, una scia di distruzione che è in grado di lasciare soltanto il Tirannosauro: il più grande, il più forte, il più terribile tra i predatori della vecchia Terra. Una notte però, una delle tante notti solitarie trascorse dal T. Rex nel chiuso di una caverna, da un uovo abbondonato spunta fuori un piccolo dinosauro che, fedele alle più elementari leggi dell’imprinting, sceglie l’enorme carnivoro come papà e si autonomina Rex. Da quel momento i due sono inseparabili e pian piano la venerazione che il cucciolo nutre verso il “neo-papà suo malgrado” fa breccia nel cuore del tirannosauro. Quando arriva il momento di rivelare al piccolo Rex la verità sulla sua origine, le cose si complicano…

Scritto e illustrato un po' à la Quentin Blake da Simon James (pluripremiato autore inglese che “salva i vermi dal pavimento e li rimette sul prato” ), Rex rientra in pieno nel filone degli illustrati sul senso dell’essere genitore, un tema che non smette di alimentare il dibattito pubblico (e personale) soprattutto oggi in epoca di “nuove” famiglie. L’albo di James non pretende di offrire un punto di vista inedito sull’argomento né di adottare in blocco le idee più “progressiste”. Si limita piuttosto a raccontare in modo lieve e un po’ ironico una storia dal valore universale grazie anche all’ambientazione preistorica e animale che allontana i protagonisti da qualsiasi assimilazione immediata con il nostro quotidiano. Con un tratto vignettistico quasi sbozzato e una tavolozza di colori abbastanza tenui che include spesso anche il bianco della pagina, le illustrazioni funzionano a dovere, acccompagnate da un testo lapidario quanto basta per piacere anche ai piccolissimi. Insomma, niente di nuovo sotto il sole, ma il prodotto finale è divertente, tenero, coeso, e alla fine ci si convince che in fondo “per essere dei bravi papà bisogna soprattutto esserci”…

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER