S.O.S. scarpette scomparse!

S.O.S. scarpette scomparse!
Brenda Black è una bambina curiosa, tranquilla e molto gentile, divora libri di anatomia ed è una fan sfegatata di Leonardo da Vinci. Vive in un modesto appartamento nella periferia di New York, e ha uno splendido rapporto con la madre che lavora in una biblioteca. In più, frequenta la scuola di ballo della severa madame Debbé, la Nutcracker School of Ballet, ma il ballo è la scusa per potersi ritrovare con le sue amiche del cuore, le Fate Confetto si chiamano tra loro. L’unica cosa che proprio fa irritare Brenda è la presenza della cugina Tiffany, bambina super viziata, vestita sempre alla moda, con una grande casa, un odioso cagnolino e soprattutto uno splendido computer portatile, proprio come quello che Brenda desidera tanto. All’ennesimo affronto da parte di Tiffany, Brenda decide di prendersi una piccola rivincita e confida alla cugina di possedere un paio di scarpette da ballo autografate della famosa Camilla Freeman, la prima ballerina di colore a danzare con una compagnia di ballo di New York. Se la piccola bugia si fosse fermata qui non sarebbe successo nulla di strano, ma alla richiesta di poterle vedere Brenda non risponde più di se stessa ed accetta la provocazione. Le scarpette esistono davvero, solo che si trovano in una scatola intagliata nel cassetto della scrivania di madame Debbé. Brenda, insieme alle sue amiche, decide di prenderle in prestito, ma non ha fatto i conti con Pookiepie il terribile cane di Tiffany, che ha il brutto vizio di rosicchiare di tutto…
S.O.S. scarpette scomparse! è un libro divertente, che parla poco di ballo ma tanto di amicizia, di solidarietà e diversità: le Fate Confetto sono un gruppo di amiche diverse per etnie, carattere e ceto sociale. Con un linguaggio semplice e scorrevole, Whoopi Goldberg, già affermata attrice (vi ricordate Sister Act?), oggi scrittrice di successo (ha vinto, tra l’altro un premio letterario come scrittrice umoristica), racconta una storia moderna e tutta al femminile, trattando con naturalezza temi delicati come l’invidia che si crea a volte anche tra bambini, e che porta a compiere gesti azzardati pur di essere al pari di altri. Ma per fortuna ci sono gli amici veri, che non ci pensano due volte ad aiutarsi, a costo di finire a loro volta nei guai. Un libro adatto già a partire dai sette anni sul grande (e a volte imprevedibile) valore dell’amicizia.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER