Vacanze in balcone

Vacanze in balcone

In via dei Crisantemi, lungo la strada che porta ad un cimitero abbandonato, al quinto piano di una desolata palazzina è rinchiusa la famiglia Capossi. Serrande abbassate, rumori ridotti al minimo, frigo e freezer ben rifornito e minuscolo balcone allestito con sdraio (una soltanto perché di più non ce ne stanno) e tinozza per i piedi. Niente mare e bibite ghiacciate a bordo piscina per Tex e la sua famiglia quest’anno. Tutta colpa del Circolo delle Freccette, una stanza comune al piano terra del condominio, e della “frottolite” che a volte colpisce il capofamiglia Giacomo Capossi e lo porta irrimediabilmente ad abbellire la realtà con una serie di bugie. E così, dopo le ferie in Calabria di Gino Trippalli, quelle a Lido di Jesolo di Mario Martini e la ciliegina sulla torta di Sandrino Bignami con la sua vacanza in barca a vela in Grecia, Giacomo stupisce tutti annunciando le sue imminenti ferie alle Maldive. Peccato che la famiglia Capossi proprio non se le può permettere delle vacanze così, anzi, quest’anno i soldi sono davvero pochi perciò dovranno rinunciare anche alle solite vacanze a Igea Marina. Ma ritirare la parola detta è sempre difficile soprattutto dopo averla sparata così grossa. Per fortuna la mamma ha sempre una soluzione in testa: far finta di partire per l’aeroporto per poi rientrare di nascosto e passare le vacanze chiusi in casa. E l’abbronzatura? Per quella si faranno i turni sul piccolo balcone dell’appartamento al quinto piano.     

La collana Minizoom edita da Biancoenero è dedicata ai bambini che hanno da poco iniziato a leggere; racconti divertenti, freschi, fulminanti (come li definisce la stessa casa editrice) e di facile lettura. Il testo, come tutte le uscite di Biancoenero, utilizza la font di alta leggibilità disegnata da Riccardo Lorusso e rivolta principalmente ai bambini con problemi di dislessia, anche se una lettura facilitata è ovviamente apprezzata da tutti, soprattutto dai bambini che hanno imparato da poco a leggere. Anche il testo di Fulvia Degl’Innocenti è stato vagliato e "approvato" dalla redazione ragazzi: la casa editrice, infatti, testa i propri libri con un gruppo di giovani lettori che hanno la facoltà di segnalare tutto ciò che dal loro punto di vista non funziona nella storia, fornendo suggerimenti per migliorarla. Oltre alle classi selezionate anche un gruppo di giovani lettori del centro RCR - Balbuzie - Divisione apprendimento di Roma ha letto le bozze del libro e datopreziosi consigli. La parte grafica compete a Noemi Vola, già illustratrice di altre pubblicazioni della collana Minizoom, che con un tratto piacevole e vivace racconta le vicissitudini di Tex e della sua pazza famiglia (nonno compreso) attraverso piccole immagini in bianco e nero che intervallano il testo.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER