Valentina e la soffitta dei ricordi

Valentina e la soffitta dei ricordi
Valentina è cresciuta, ma non smette di essere una ragazza curiosa ed intelligente. Sempre in coppia con l’amica del cuore Ottilia e con il fedele Tazio, la nostra eroina questa volta dovrà risolvere il mistero di un oggetto rinvenuto nella soffitta della casa dei nonni. Le piace molto andare a trovarli in campagna, in compagnia del padre o di tutta la famiglia; la nonna è una cuoca straordinaria, il nonno fa il contadino e ha un bellissimo orto e un bosco dove Valentina passeggia e si riposa dalla scuola e dalla vita frenetica della città. Durante una di queste visite, le capita per caso di ritrovare in soffitta un vecchio disegno di un bambino datato 1884, e questo basta per farla partire con una serie di domande e di ricerche che includeranno la formazione dell’albero genealogico della sua famiglia tramite un sito internet (con relativa truffa), il ritrovamento della pagina di un vecchio diario che era stato derubato dall’amico del nonno (che fa il parroco e guarda caso si chiama don Abbondio), e che le consentiranno di conoscere meglio il passato dei nonni...
Angelo Petrosino è stato insegnante elementare a Torino e si dedica ora totalmentealla scrittura. Compare persino nel libro, con il suo nome vero e come ex maestro di Valentina e dei suoi amici. Valentina è oramai un personaggio arcinoto tra i ragazzini, protagonista di decine di libri, un'icona anche visiva grazie alle spiritose illustrazioni di copertina di Sara Not. Il linguaggio scorrevole e lineare e la grafica utilizzata rendono il libro adatto a lettori a partire dagli 8 anni, ma il numero di pagine, forse eccessivo, e gli argomenti trattati risultano, questa volta, un po' in contraddizione con il target di età dichiarato.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER