Vicky il vichingo nella tana dell'orso

Vicky il vichingo nella tana dell'orso
Vicky è figlio di Halvar, capo dei Vichinghi. È un ragazzino timido e assennato che ama risolvere i problemi con l'intelligenza anziché con la forza, atteggiamento non comune ai rudi guerrieri del suo popolo. Durante una delle consuete navigazioni con le quali perlustra il mare, la nave di Vicky avvista un naufrago che chiede aiuto aggrappato a un tronco: è un vecchio che viene subito soccorso. Non appena si è un po' ristabilito il vecchio racconta che, se non avesse fatto naufragio, avrebbe potuto conquistare un tesoro. Halvar subito si offre di aiutarlo a ritrovare quanto ha perduto, ma Vicky dovrà restare a casa: la navigazione si prospetta troppo pericolosa per un lui. Come farà l'ingegnoso ragazzino a seguire il padre e i suoi marinai e a vivere una nuova avventura?

L'albo narra un episodio della serie di animazione televisiva “Vicky il vichingo”, ispirata alle storie per bambini dello scrittore svedese Runer Jonsson (1916-2006), nelle quali l'intelligenza unita al carattere timido e delicato del protagonista contrasta con la forza rude e istintiva degli adulti che vivono con lui. Vicky è simpatico, sveglio e offre ai suoi piccoli fan un positivo esempio da imitare. Trattandosi tuttavia di trasposizione di una storia nata per l'animazione, ciò che i piccoli lettori potranno ritrovare con maggior piacere è la trasposizione sulla pagina delle immagini tridimensionali che li affascinano sullo schermo e poco di più. Infatti, come in tutte le libri che ripropongono serie animate, il risultato non può mai rispecchiare l'originale, perché, quando l'animazione costituisce il punto di partenza e l'essenziale della “narrazione” di una storia, il dialogo stampato risulta povero, e l'immagine, per quanto fedelmente resa, statica e muta.

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER