Zoe Zannelunghe e i selvaggi alla riscossa

Zoe Zannelunghe e i selvaggi alla riscossa

A nord di Picco Pernacchia si trova una foresta selvaggia e impenetrabile e tra lupi, orsi e civette da Gabòn vive anche una bambina con occhi grandi, denti aguzzi e un cespuglione di capelli che ospita nidi di uccelli e un toporagno. Zoe, questo è il suo nome, parla la lingua degli animali e non ha mai varcato il confine della foresta, non ha la minima idea di cosa ci sia fuori da quel mondo pieno di colori e profumi. Quando, però, una piccola volpe viene catturata, Zoe non ci pensa due volte e parte all’inseguimento del misterioso rapitore che finisce il suo viaggio oltre il confine, a Picco Pernacchia nel negozio di animali di Franco. La vera avventura di Zoe, però, comincia quando viene notata da Vera Voglio, bambina testarda e molto esigente che decide di barattarla con il panda che aveva richiesto al negoziante e di portarla con sé prima a casa e poi a scuola, nella mitica seconda B, la classe più pazza della Rodari. Ma, mentre a Picco Pernacchia Zoe sta cercando di ambientarsi e di fare conoscenza con i bambini della Rodari che molto le ricordano i suoi selvaggi amici, nella foresta c’è un gran trambusto e tutti gli animali, preoccupati, si stanno organizzando per andare a soccorrere la loro amica scomparsa. Questa volta il povero preside Mario Mariotti avrà più problemi del solito: oltre a cercare di riportare il controllo in seconda B, dovrà vedersela anche con un altro gruppo di animali scalmanati, che questa volta però si presenteranno a quattro zampe…

Gli appassionati della collana Quelli della Rodari, edita da Lapis, conoscono bene la mitica seconda B, un mix di personalità stravaganti e simpatia. Ogni libro racconta la storia di uno degli alunni, delineandone caratteristiche, passioni e così, pur mantenendo gli stessi protagonisti, viene dato modo al lettore di conoscere “personalmente” tutta la classe. Ogni avventura è raccontata da autori diversi; in questo modo le narrazioni hanno stili diversi ed assumono particolari sfumature linguistiche. Caratteristiche comuni a tutti i libri sono l’umorismo, la facilità e la chiarezza di lettura e la forte amicizia che lega i personaggi. Le illustrazioni presenti nei libri sono affidate a Laura Re che, con ironia e fantasia, è riuscita a ben delineare tutti i personaggi, dando loro una propria personalità e unicità anche dal punto di vista grafico. Storie divertenti, piene di coraggio e di amicizia adatte a bambini già a partire da un secondo ciclo della scuola primaria.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER