L’arte del complotto

L’arte del complotto
New York, 1963. Rupert, meglio conosciuto come il Prete, vende informazioni e collabora occasionalmente coi servizi segreti statunitensi. Proprio la CIA incarica il Prete di prendere contatto con uno scrittore/scienziato russo in visita negli USA, in possesso di un progetto per costruire una macchina del tempo. Negli stessi giorni  Ben Trumbo, ossessionato dall'ipotesi di un complotto che vorrebbe il governo impegnato a pilotare la diffusione delle varie correnti dell'arte moderna americana, ingaggia Rupert per far luce sulla questione. Anche la mafia è però interessata a recuperare il progetto della macchina del tempo, in maniera da poter tornare nel 1960 ed ostacolare la scalata alla Casa Bianca di Kennedy, reo di aver girato le spalle alla famiglia Marranzano nonostante i finanziamenti ricevuti durante la campagna elettorale. Nell'intricata situazione, il Prete non sarà di certo un semplice spettatore...
A cavallo tra il fantapolitico e il fantascientifico, tra la gangster story e il noir, L'arte del complotto cattura l'attenzione del lettore con una trama estremamente originale, narrata da Elfo (pseudonimo di Giancarlo Ascari) in maniera brillante. Partendo da alcuni dei fatti sociopolitici che hanno fortemente caratterizzato la storia americana degli anni '60, l'autore milanese costruisce infatti una graphic novel perfettamente in equilibrio tra la componente più realistica e quella fantastica, inserendo l'elemento del complotto governativo (dal quale Elfo attinge ispirandosi a ipotesi realmente documentate), col fine di rendere il tutto ancora più avvincente. Forti i rimandi ad autori come Frank Miller e Will Eisner, sia da un punto narrativo che grafico, utilizzati sapientemente per dare un fascino dark/retrò all' opera. L'arte del complotto, nella sua complessità e nella sua eleganza, non si rivolge solo agli appassionati di fumetti, ma colpirà tutti coloro che si lasciano affascinare dalle dietrologie politiche che in tanti vedono nelle linee d'ombra di alcuni fatti storici degli ultimi cento anni... e a tutti coloro che amano smontarle.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER