Laggiù nel profondo

Laggiù nel profondo
Delle ombre lunghe - spettri infestanti trascinati da un vento gelido - camminano sul mondo, oramai completamente ghiacciato, portando con sé malattia e morte. Gli uomini si cibano di pesce congelato, guidano automobili lungo piste di pattinaggio, sono aiutati da una tecnologia avanzatissima. Almeno si sono estinte per sempre le pulci e le zecche, che con un simile clima non ce l’hanno fatta a sopravvivere. Esistono ancora i supereroi, generati da incidenti radioattivi che hanno colpito la loro infanzia, e c’è la cultura di Virgilio e la tradizione di un Golem, che - chi lo direbbe mai – è utile per sconfiggere Belzebù in un viaggio nell’inferno, al centro della terra, per liberare Satana...
Il racconto lungo di Joe R. Landsdale, potente autore di romanzi, fumetti e sceneggiature americano, è stato ridotto a fumetti con i disegni di Andrea Mutti, colorati da Luca Bertelé, e la sceneggiatura di Luca Crovi. La narrazione,  zeppa di citazioni e dissacrazioni, si gusta con piacere per la scrittura colta, fantasiosa, e i risultati comici di una storia che, a raccontarne specialmente la fine, è esilarante. Ma è bene dirlo subito: nonostante la cupa e affascinante suggestione di queste tavole, esse replicano in sostanza il testo originale, benché esso si concluda con i protagonisti in partenza per una nuova avventura su Marte, e quindi occorre mettersi il cuore in pace e non aspettarsi altro di più.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER