Marcel Labrume

1942, Africa del Nord. Le truppe italo-tedesche comandate da Rommel hanno scatenato una controffensiva vittoriosa che le ha portate a conquistare l’imprendibile Tobruk. Il soldato francese Marcel Labrume, ferito, viene catturato dai tedeschi. Un ufficiale medico dal cuore tenero lo lascia fuggire. Labrume si traveste con una divisa italiana e si impadronisce di un camion uccidendo l’autista. Ma scopre che il camion trasporta un gruppo di donne...

“Che uomini sarebbero il perfetto virtuoso, la creatura senza dubbi? Mostri innaturali e, oltretutto, mortalmente noiosi... Siamo tutti dei piccoli Labrume a cui piace leggere dei nostri difetti, ma in privato, di nascosto. San Francesco è morto. E anche lui, se ricordo bene, un po’ Labrume lo è stato, prima di veder chiaro”: ecco cosa diceva Micheluzzi della sua creatura, bel mascalzone dallo sguardo irrestibile e dalla coscienza antimacchia. Un avventuriero senza scrupoli che attraversa il teatro della Storia cercando solo di sopravvivere, a qualsiasi costo, impermeabile a qualsiasi ideale e a qualsiasi scrupolo. Labrume spezza vite e cuori con un cinismo amaro e istintivo, e attraversa l’orribile fuoco della guerra senza scottarsi. A la recherche du temps perdu sarebbe dovuto essere il secondo capitolo di una trilogia: dopo il Libano del 1940 e il Nord Africa del 1942, Marcel sarebbe dovuto finire nell’Indocina del 1947, ma la sua terza avventura non è stata mai pubblicata. Ciononostante, si tratta di una storia perfettamente autoconclusiva e assolutamente godibile, soprattutto grazie al tratto nervoso e ricco di contrasti di Micheluzzi, che ricorre anche spesso all’espediente di dialogare direttamente con i suoi personaggi, in una sorta di meta-fumetto che stempera il carattere disperatamente noir delle interazioni tra Labrume e gli altri e l’ambientazione bellica, per trasformare la vicenda in una amara parabola (l’ennesima) sulla condizione umana.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER