Sky Doll - La città gialla

Sky Doll - La città gialla

Papathea è un pianeta dominato da un culto religioso molto invasivo: la papessa Lodovica governa i suoi fedeli con spietato cinismo. Non tutti i credenti, tuttavia, le sono devoti. Anzi, sempre più fedeli onorano in segreto il culto della sconsacrata papessa Agape. C’era un tempo in cui le due papesse regnavano in armonia, rappresentavano le due facce della fede: carne e spirito. Erano tempi molto violenti, i fedeli si erano divisi in due fazioni nemiche e rischiavano di soffocare l’ordine delle cose nella continua lotta. Così la Curia, il supremo organo religioso di Papathea, fu costretta a sconsacrare la papessa Agape e consegnare il potere religioso nelle sole mani di Lodovica. Da allora nulla più si sa di Agape, ma il suo culto continua a svilupparsi in gran segreto e rischia di mettere in cattiva luce il dominio di Lodovica. Ecco perchè la missione di Jahu e Roy sul pianeta Aqua è di notevole importanza...

BAO Publishing propone ai lettori italiani la fortunata serie pubblicata in Francia dalla Soleil Productions fra il 2000 e il 2016. La premiata coppia Barbucci-Canepa, già ampiamente conosciuta per le serie Disney di W.I.T.C.H. e Monster Allergy, si cimenta qui con tematiche decisamente da adulti. L’impatto grafico è molto particolare e colpisce la curiosa commistione fra le linee chiare e pulite, tipico tratto distintivo della scuola franco-belga, e la dinamicità ammiccante delle figure che siamo abituati ad ammirare nei manga. Queste anime fra loro diverse si fondono in un mix di sicuro effetto, teso a esaltare la verve satirica della storia. Si intuisce da questo primo episodio che la tematica portante riguarda la religione e il suo impatto nella vita di tutti: può la religione trasformarsi in veicolo di repressione liberticida? Sì, se la religione diventa una guerra fra istinti umani opposti. È il caso delle due confessioni religiose che si fronteggiano nell’universo di Sky Doll: i lodovichiani, che rappresentano l’amore carnale, contro gli agapiani, i sostenitori dell’amore spirituale. In effetti, questo fumetto si nutre di dualismi anche nella contrapposizione dei due personaggi maggiori. Gli emissari papali Roy e Jahu sono i due poli opposti che fanno da contrappunto alla protagonista Noa. Roy è più giovane, idealista, il viaggio verso Aqua è per lui una scoperta di nuove esperienze. Più esperto e navigato, Jahu è un fedele servitore di Lodovica. Per lui la missione su Aqua è solo dovere, va compiuto senza perdere troppo tempo in inutili divagazioni. A differenza di Roy, Jahu sembra nascondere qualcosa di non troppo positivo nel suo passato: il suo punto debole sono le donne, reagisce sempre male quando si parla di loro (forse cattive esperienze passate?). In tutto ciò, il vero mistero è Noa. La bambola ribelle è molto più di un terzo incomodo per i due, diventa subito un guaio ambulante.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER