Weird Science 4 - Un nuovo inizio

Weird Science 4 - Un nuovo inizio
Due amici e le rispettive consorti si ritrovano a cena per la festa del Ringraziamento. A tavola il discorso verte sui misteriosi cali della popolazione mondiale verificatisi sulla Terra nel corso dei secoli ogni duecento anni: non sarà stata colpa degli alieni? Un impresario di Broadway senza scrupoli organizza una spedizione su un'isola sperduta abitata da un grosso mostro alto 90 metri, col fine di catturarlo, ammaestrarlo e trasformarlo in un'attrazione per il pubblico... Un professore universitario è testimone del capovolgimento della legge dei grandi numeri, cosa che lo porta a ritenere vicinissimo il momento della distruzione della nostra specie... Il signor Hathaway e la sua famiglia sono gli unici abitanti rimasti sul pianeta Marte, un tempo colonia terrestre ma ormai abbandonata. L'uomo non ha ancora perso la speranza di tornare sulla Terra e un bel giorno, finalmente, avvista un razzo che sta scendendo sul suolo marziano...
La 001 edizioni si rende responsabile di una meritoria operazione culturale, ovvero il lancio di una collana nella quale presentare al pubblico italiano le ristampe delle storie edite a cavallo tra gli anni '40 e '50 dalla gloriosa casa editrice EC Comics su testate ormai mitiche come Tales from the Crypt e Weird Science, le prime ad essere riproposte dall'editore torinese. Si tratta di vere e proprie pietre miliari nella storia del fumetto americano che hanno influenzato molteplici generazioni di autori (anche cinematografici) e disegnatori, permettendo alla EC di ritagliarsi uno spazio importante tra i due colossi del settore come la National Allied Publishing (oggi nota come DC Comics) e la Timely Comics (in seguito divenuta Marvel). Se Tales from the Crypt focalizzava la sua attenzione su storie horror, Weird Science era invece era dedicata al genere fantascientifico: tra le sue pagine si potevano vivere avventure spaziali, invasione aliene e folli esperimenti scientifici, spesso senza lieto fine e quindi quasi mai all'insegna del politically correct. Purtroppo fu proprio a causa di quest'ultima caratteristica che, in pieno periodo maccartista, fu lanciata una crociata contro gli albi a fumetti - in particolare quelli pubblicati dalla EC - accusati, dato il loro grande successo presso i più giovani, di corrompere le anime candide con i loro contenuti scabrosi. I detrattori dei fumetti la ebbero vinta e riuscirono ad imporre l'istituzione di un rigido codice censorio (Comics Code Authority) che effettuava un controllo preventivo sulle sceneggiature per evitare la pubblicazione di storie che si distaccassero da regole come il lieto fine obbligatorio, l'assenza di nudi, alcool, tabacco e armi varie. Questa crociata mise in seria difficoltà la EC comics che in breve tempo si vide costretta a chiudere le testate di maggior successo, tra cui Weird Science, di cui finora erano stati pubblicati 22 albi tra il1950 e il 1953. Ma nonostante la sua sfortunata vicenda, Weird Science ci ha lasciato molte storie indimenticabili, grazie al contributo di alcuni tra i più grandi autori di fumettisti di tutti i tempi, come Wally Wood, Al Feldstein, Al Williamson e Frank Frazetta, tanto per citarne solo alcuni presenti in questo volume conclusivo, comprendente 24 storie (variabili in lunghezza tra le 6 e le 8 pagine), di cui ben 6 tratte da racconti di Ray Bradbury, l'autore di Cronache marziane e Fahrenheit 451. Questa illustre fonte di ispirazione testimonia, qualora ce ne fosse ancora bisogno, l'elevato spessore qualitativo e contenutistico delle storie presentate su questa gloriosa testata. Un acquisto davvero obbligato.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER