Intervista a Angela Di Pietro

Angela Di Pietro
Articolo di: 

Angela è una donna vulcanica, attraente e molto simpatica. Sorridente e disponibile, è una giornalista professionista originaria di Latina che collabora con Il Tempo, storico quotidiano romano. Una vita all’insegna del lavoro, delle amicizie e di una serie di storie d’amore curiose e a volte disastrose: esperienze che l’autrice ha voluto raccontare e condividere in un blog e in un romanzo. L’ironia è la sua arma segreta e la Di Pietro non si spaventa di certo, neppure quando si tratta di usare un termine che spaventa ancora ogni donna che alla soglia dei 40 non ha ancora messo l’anello al dito.

Finalmente una donna che ha il coraggio di chiamare le cose con il loro nome... che differenza sostanziale c'è tra il termine zitella e il più politicamente corretto single?
L'America ha svecchiato il concetto trasformando una zitella in una single. Lo status è lo stesso, in ogni caso. Zitella o single, una donna che non abbia una relazione stabile deve ingegnarsi per non trascorrere il cenone di San Silvestro sotto le coperte, con qualche tonnellata di cioccolata o, nel mio caso, di patatine di mais in mano.


Ma la ricerca dell'uomo giusto è così difficile o è solo questione di  fortuna?
Dilemma. Credo al fato, alle coincidenze, ai segnali, alla fortuna. Credo anche però nell'autostima. Di solito la donna single, anche nel caso rivesta posizioni sociali importanti, sia essa manager o commerciante, nasconde carenza di autostima.  


Nel tuo libro c'è una trascinante ironia nei confronti delle situazioni, a volte paradossali, che ci si trova a vivere da single... è  l'autoironia, dunque, la vera rivincita della zitella?
La rivincita delle zitelle sta nel ridere, dopo aver pianto, dopo aver rimpianto i momenti felici di una relazione sentimentale (o più di una), dopo essersi chiusa come un riccio. Ridere dell'ex innamorato, ridere delle proprie idiosincrasie e dei propri limiti.  Nel momento in cui si ride, il peggio è passato.


Cosa distingue la zitella del tuo libro da “icone moderne” come Carrie Bradshaw  e Bridget Jones?
I modelli importati dall'Inghilterra o dagli Stati Uniti rispondono a vincenti regole di "entertainment". Pensi che le donne single italiane abbiano un uomo ogni 15 giorni, come Carrie e le altre? 


Sei originaria di Latina, pensi che per una donna sola in provincia sia più difficile la ricerca dell'uomo ideale?
Difficile dirlo. Vorrei dire di sì perché le occasioni d'incontro sono naturalmente più limitate. Ma credo che anche nelle grandi città esistano migliaia di zitelle. Magari belle ed in gamba, ma tant'è.


Dopo questa tua prima esperienza letteraria pensi che ci sarà un seguito, magari sullo stesso filone ironico-autobiografico?
Per favore, chiedimi se sopravviverò a questa sera. I miei progetti cambiano di ora in ora. L'avrai capito che un po’ (tanto) matta sono...

I libri di Angela Di Pietro

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER