Intervista a Sharon M. Draper

Articolo di: 

Sharon M. Draper, classe 1948, è un’insegnante in pensione, ma non una insegnante in pensione qualsiasi. Nel 1997 ha vinto il premio “National Teacher of the Year” e durante tutta la sua carriera si è occupata di pedagogia ai massimi livelli in una serie di associazioni di categoria statunitensi. Parallelamente all’insegnamento ha intrapreso un percorso di scrittura che l’ha resa celebre negli Stati Uniti per i suoi libri per bambini e adolescenti, ma in Italia per ora sono stati pubblicati solo due suoi titoli. In questi giorni è ospite alla Bologna Children’s Book Fair, riesco a raggiungerla telefonicamente nel suo albergo per una piacevole conversazione.




Quando il personaggio di Melody ha iniziato a diventare un progetto letterario, a prendere forma sulle pagine bianche di un libro?
Ho avuto l’idea di scrivere questo libro per molti anni. Diciamo che Melody ha vissuto all’interno della mia testa per lungo tempo, finché nel 2008 ho cominciato a scrivere il libro. Ma ci sono voluti molti anni e diverse riscritture per raggiungere la perfezione che desideravo.

Qual è la sensazione che desidereresti provassero i tuoi lettori?
La sensazioni che i miei lettori mi hanno detto di aver provato dopo aver finito di leggere il libro mi rendono felici e, a volte, mi sorprendono. Non avevo mai considerato prima le emozioni che Melody avrebbe potuto creare nelle persone. Spesso quando parlo con loro mi rendo conto che vanno al di là di ogni mia intenzione. Mi dicono che questo libro ha cambiato definitivamente la loro vita e il modo in cui la considerano.

Prima di scrivere Melody hai fatto ricerche specifiche sull’argomento disabilità?
Sì, ho compiuto diverse ricerche a riguardo ma conosco personalmente anche molti disabili. Ho molti amici o persone a me care o persone con cui ho lavorato per molti anni, che sono disabili. Possiamo dire che il libro sia a metà il risultato di ricerca e per l’altra della mia stretta conoscenza di persone reali che vivono questa situazione, della loro testimonianza.

Considerando le reazioni delle persone che vivono con Melody, chi sembra dimostrare veramente i propri limiti?
Diciamo che credo che chiunque non abbia compassione sia in tutto e per tutto un individuo sfortunato e triste. Ciò che ci rende esseri umani è proprio la capacità di interessarsi e amare il prossimo. Nel momento in cui perdiamo questa capacità, perdiamo definitivamente anche la nostra umanità.

Chi dovrebbe leggere questo libro?
Penso che tutti i bambini debbano leggere questo libro insieme ai loro genitori e condividere le loro idee ed emozioni in merito ai vari personaggi con loro, ma anche con i loro insegnanti. Tutti i bambini e tutti gli adulti dovrebbero conoscere Melody. Ciò che i bambini possono provare dopo questa lettura è, infatti, diverso da quello che ricevono invece i loro genitori.

Che cosa c’è di Sharon M. Draper in Melody e cosa di Melody in Sharon M. Draper?
Grazie mille per questa domanda. Il mio cuore e la mia anima sono tutti in questo libro. Melody è una parte importante di me. Lei è come la figlia che non ho mai avuto. Mi è davvero vicina. E devo ammettere che mi piacerebbe poter passare più tempo con lei.

I LIBRI DI SHARON M. DRAPER


 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER