Intervista a Somaly Mam

Somaly Mam
Articolo di: 

Un'eroina cupa, ferita, taciturna. Più lacrime che sorrisi, più silenzi che parole, più rabbia che dolcezza sul volto bellissimo di questa ex prostituta cambogiana che ha dedicato la sua vita alla salvezza delle ragazze vittime del mercato del sesso. Insignita del Premio Principe delle Asturie per la cooperazione internazionale su segnalazione di Emma Bonino, sua grande sostenitrice, Somaly è stata anche candidata al Premio Nobel per la Pace. Interlocutrice d'eccezione per il vostro Mangialibri. 

Vuoi spiegare al nostro pubblico quale attività svolge esattamente l'AFESIP?

Si occupa di salvare le vittime del mercato della prostituzione asiatica, liberare le giovanissime dai bordelli e fornire loro un'assistenza molto articolata. Assistenza sociale, psicologica, medica, legale e scolastica organizzando corsi di formazione professionale. L'AFESIP segue da vicino il reinserimento delle ragazze assistite, si tratta di un percorso complesso che dura circa tre anni.

 

Pensi che porteresti avanti la tua opera di assistenza alle giovani prostitute con la stessa energia se non avessi vissuto lo stesso dramma in passato?

Non credo che ce l'avrei fatta senza questa rabbia, no.

 

Scrivere questo libro è stata un'esperienza orribile perché - come tu stessa spieghi - la memoria è dolore. Ma ora che l'hai scritto ti senti un po' come se ti fossi tolta un peso, più leggera?

No, adesso semmai è anche peggio.

 

Una delle cose più terribili del tuo libro è il ritratto della cultura cambogiana, davvero tremendo e impietoso. Quale speranza c'è per questo Paese?

Spero proprio che il mio Paese abbia una speranza. La situazione in Cambogia si sta sviluppando, evolvendo. Siamo persino riusciti a fare pressione e far approvare una legge sulla violenza domestica che consideriamo una grande conquista di civiltà.

 

Negli ultimi anni hai incontrato molti potenti della Terra, sei stata candidata al Nobel per la Pace e hai informato milioni di persone sulla terribile situazione che vivono queste ragazze. Perché allora questo orrore non finisce mai? Cosa serve per risolvere il problema una volta per tutte?

Questa domanda andrebbe fatta ai potenti della Terra. Sono loro a mettersi la maschera, a dire che tutto cambierà e poi a non muovere un muscolo in questo senso. Nemmeno io riesco a capire fino in fondo perché lo fanno. 

 

I libri di Somaly Mam
 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER