Assassin’s Creed – Black Flag

Assassin’s Creed – Black Flag
Edward Kenway vive in un tranquillo paesino nei pressi di Bristol e aiuta la famiglia a gestire un allevamento di pecore. Alterna le trattative nei mercati alle bevute all’osteria ma sa che questa non è la sua vita. Nei suoi sogni ci sono vele dispiegate al vento dell’oceano e avventure da sogno. Ed è proprio per garantire un futuro alla sua amata Caroline e per combattere i pirati sotto la protezione della Corona, che Edward il pastore diventa Edward il corsaro. Arruolatosi a bordo dell’Emperor, il giovane inizia la sua carriera al fianco di uno dei capitani più temuti di tutti i mari Edward Thatch, in arte Barbanera. Ma da corsaro a pirata il passo è breve e quando il futuro di Edward sta lentamente prendendo forma, il giovane si trova coinvolto nel secolare conflitto tra Templari ed Assassini: i primi intenzionati ad ottenere potere e ricchezze, i secondi pronti a fermarli con ogni mezzo. Rimanerne fuori non è possibile, soprattutto se i tesori dei pirati, e con essi il futuro del giovane Edward, rischiano di essere distrutti per sempre…
Quando un videogioco o un film vengono portati sulla carta, solitamente il pubblico dei lettori accumula pregiudizi e preconcetti, soprattutto se stiamo parlando del celeberrimo Assassin’s Creed, uno dei videogame icona degli anni ‘90. Ma Oliver Bowden, pseudonimo dell’esperto di storia rinascimentale Anton Gill, delizia i lettori con un romanzo fresco ed avvincente, ricco di colpi di scena e di intrighi emozionanti. Il romanzo è ambientato all’inizio del 1700, quando le grandi potenze europee hanno iniziato la strenua lotta alla pirateria, battendo in lungo e in largo il Mar dei Caraibi. Lo stile narrativo, rapido ed incalzante, ricorda immagini del videogioco, soprattutto durante i combattimenti ed i racconti del protagonista. La trama è scorrevole e chiara, nonostante i numerosi personaggi ed il tecnico lessico navale. Per scoprire cosa si cela dietro le lotte secolari tra Assassini e Templari non ci resta quindi che seguire il giovane Edward a bordo della sua nave, il Jackdaw, e fare rotta verso l’ignoto. Buona navigazione.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER