Avverbi

Avverbi
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
David lascia la sua ragazza Andrea con una scusa del cavolo, salta su un taxi e si innamora del tassista, un immigrato di nome Peter: ora il problema è come corteggiarlo; un ragazzo che fa la maschera al cinema è innamorato della sua collega Lila, ma lei sta con un tamarro di nome Keith, uno che la tratta male e nemmeno ci tiene tanto: potranno uno sconosciuto che ha perso delle chiavi, un amuleto magico e la scoperta di un tradimento cambiare le carte in tavola? Helena si trasferisce dall'Inghilterra agli Usa sognando di fare la scrittrice ma dopo l'insuccesso del suo primo romanzo riesce a scrivere solo frammenti, e nemmeno tanto buoni: ciononostante cerca di estorcere soldi al suo redattore David, che invece le propone un lavoro come insegnante; Andrea, pregata da David di assumere Helena nella scuola dove fa la dirigente, le rende la vita impossibile per gelosia; David ripensa all'adolescenza, e ai suoi sogni erotici su un amico della sorella chiamato Keith; Gladys decide di far passare una giornata 'normale' a Lila, ricoverata in fase terminale per una malattia misteriosa; due investigatori privati setacciano i bar della città alla ricerca di Gladys, che pare essere in realtà la Regina delle Nevi, come scopre Mike, un ragazzino dalla vita familiare problematica; un postino trascina Mike a casa di un tipo del quale si è innamorato: mentre sono da lui suona alla porta un sacco di gente, tutta innamorata del tipo; Adam si piazza nel giardino di Mike, giovane scrittore, per essere pronto in caso ci siano da girare video sulla catastrofe di San Francisco; Eddie e Adam si appartano in un bosco per fare sesso, ma sono interrotti sul più bello dall'escursionista Tomas, che chiede loro aiuto perché il suo compagno ha avuto un incidente; Hank è morto e ora è un fantasma: nel parco dove è stato ucciso incontra dopo tanti anni una compagna di classe di cui era innamorato, Eddie, e la corteggia: intanto su tutti incombe una misteriosa catastrofe che minaccia di distruggere San Francisco...
Daniel Handler è lo scrittore (ma anche sceneggiatore nonché fisarmonicista) che si cela dietro allo pseudonimo di Lemony Snicket, mago della letteratura fantastica 'per ragazzi' (ammesso che questa definizione significhi qualcosa) con la sua saga Una serie di sfortunati eventi, giunta in Italia al dodicesimo volume. Con Avverbi è al terzo libro a suo nome, un libro a cui si fa riferimento sulla stampa come ad un romanzo, anche se in realtà si tratta più di un'antologia di racconti tutti con un avverbio per titolo e tutti in qualche modo legati l'uno all'altro, eppure tutti perfettamente indipendenti. In una storia un personaggio fa la comparsa, ma è protagonista in un'altra storia, per poi tornare sullo sfondo in un'altra ancora. O si tratta di personaggi omonimi ma del tutto diversi? Il dubbio c'è. L'unica vera sicurezza è che tutti amano, di quell'amore amaro mezzo malinconia mezzo ferocia che fa tanto male che a volte il dolore nemmeno si sente più. Tra le tante trovate geniali, quella per cui le penne che scompaiono da tutte le scrivanie del mondo incessantemente le rubano i fantasmi. Letteratura post-moderna americana alla massima potenza: fa ridere, fa piangere, fa le citazioni giuste (soprattutto una memorabile catena di canzoni), è scritto da dio.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER