Capitan Riley

Capitan Riley
Editore: 
Articolo di: 

21 novembre 1941, golfo dell’Asinara, in Sardegna. Il mare è abbastanza calmo e la notte senza luna permette al mercantile di procedere indisturbato sulla sua rotta nel Mediterraneo. Il capitano Alex Riley e il suo equipaggio stanno aspettando in alto mare il peschereccio italiano “Madonna di Campello”. Un’operazione di contrabbando in piena regola. Mentre il capitano italiano prende tempo contando la busta piena di franchi svizzeri che Riley gli ha appena allungato, una motovedetta dei carabinieri fa capolino all’orizzonte. La nave spagnola Inverness è stata attirata in una trappola organizzata dagli italiani. Gli spagnoli di Riley sono però pronti a reagire e a far indietreggiare il peschereccio italiano, grazie anche all’intervento dell’ex chetnik jugoslavo Marco Marovic che minaccia i pescatori traditori con un candelotto di dinamite. La Inverness riesce quindi a dileguarsi e a sfuggire a grande velocità anche ai carabinieri. Una notte come molte quest’ultima, per chi ha scelto la pericolosa vita del contrabbandiere. Nulla a che vedere però con quanto succede subito dopo, quando l’uomo più ricco di Spagna assolda Riley e la sua banda per una delicata missione di recupero: trovare un misterioso manufatto da un vascello affondato al largo delle coste del Marocco, nei pressi di Tangeri. Ma la ciurma non sa che anche i nazisti sono interessati all’oggetto e quindi il capitano Alex Riley si ritrova suo malgrado nel bel mezzo dell’Operazione Apokalypse…


Fernando Gamboa è un’autentica istituzione del romanzo d’ avventura ed è lo scrittore più venduto in assoluto sulla piattaforma spagnola di Amazon, con bestseller come L’ultima cripta, Ciudad Negra e Tinieblas, oltre 250.000 copie vendute in tutto il mondo. Questo suo primo volume della serie del capitano Riley ha vinto il premio Eriginal Books 2017 come miglior romanzo d’azione e d’avventura, vendendo più di 100.000 copie nel mondo. Gli ingredienti per appassionare gli amanti del genere ci sono tutti: personaggi ben tratteggiati e con un senso dell’humour spiccatamente intelligente; azione mozzafiato, tradimenti e continui ribaltamenti di scena. Grandiosi soprattutto i personaggi femminili, Anna su tutte, spalle fondamentali per le controparti maschili. I richiami al grande maestro del genere iberico Perez Reverte sono molteplici e questo è certamente sinonimo di qualità della trama e della narrazione. Unico neo, forse, la ricostruzione storica mai precisa e un po’ troppo fantasiosa in riferimento ad alcuni eventi della Seconda guerra mondiale.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER